Due anni fa si spegneva Jole Santelli, il ricordo di Occhiuto: “Donna coraggiosa e determinata”

«Reputazione e identità» tra i suoi slogan: sono passati due anni dalla scomparsa  di Jole Santelli, prima governatrice donna della Regione  Calabria vincendo la competizione regionale del gennaio 2020. Si è spenta a 51 anni nella sua abitazione a Cosenza nella notte tra il 14 e 15 ottobre del 2020. La Santelli ha affrontato nella sua breve presidenza l’emergenza Coronavirus lottando contro la precarietà sanitaria della regione.

“Il 15 ottobre di due anni fa veniva a mancare Jole Santelli. Una donna forte, la prima alla guida della nostra Regione, coraggiosa, determinata, passionale. Amava in modo viscerale la Calabria, e stava lavorando con grande entusiasmo per il cambiamento. Manca a tutti noi”.

Lo scrive su Twitter Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria. Un messaggio è stato anche scritto dal presidente del Consiglio Regionale Filippo Macuso:

La morte di Jole Santelli, è una ferita ancora aperta. Il suo ricordo costantemente presente nel cuore di chi l’ha conosciuta e le voleva bene.

Due anni fa ci lasciava una donna coraggiosa che si è sempre battuta per la Calabria.

Ha lavorato al servizio delle Istituzioni fino all’ultimo istante della sua vita. Quel sacrificio è testimonianza indelebile della sua grandezza e che resterà per sempre nella memoria dei calabresi”.