É Vibo Valentia la capitale italiana del libro

É Vibo Valentia la capitale italiana del libro

Vibo Valentia è la Capitale italiana del libro 2021. Dopo il comune di Chiari, in provincia di Brescia, è toccato alla città calabrese diventare culla della cultura dopo essersi ritagliato un ruolo di rilievo nel panorama letterario italiano, anche grazie a una rassegna di successo come il Festival Leggere&scrivere.

Capitale italiana del Libro 2021 perché «si è distinta per la qualità delle iniziative presentate, esposte con chiarezza, in cui si fondono rigore ed entusiasmo. L’idea di base nell’introduzione al progetto che ha vinto è di fare entrare prepotentemente il libro nella vita delle persone. Un concetto che siamo certi verrà tradotto in comportamenti virtuosi destinati a lasciare un’impronta duratura». Così ha detto il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini in diretta Live, sul sito del Ministero. Il sindaco della comunità cittadina Maria Limardo ha espresso soddisfazione, non riuscendo a trattenere le lacrime dalla commozione: “La nostra città, sempre ultima nelle graduatorie, stavolta è orgogliosamente prima“.

Erano sei le città finaliste che si contendono il titolo: Comune di Ariano Irpino, Comune di Caltanissetta, Comune di Campobasso, Comune di Cesena, Comune di Pontremoli e Comune di Vibo Valentia. La città vincitrice riceve dal Ministero della cultura, tramite il Centro per il libro e la lettura, un contributo pari 500 mila euro per la realizzazione del progetto.

“E’ come ai premi Oscar, è un titolo già arrivare in finale anche se non vinci – ha continuato Franceschini – Queste procedure mettono in moto un meccanismo virtuoso, come il coinvolgimento dei cittadini, la progettazione e l’incrocio tra pubblico e privato”. Vibo Valentia, in quanto vincitrice, riceverà dal ministero della Cultura, tramite il Centro per il Libro e la Lettura, un contributo pari 500 mila euro per la realizzazione del progetto.

“Vibo Valentia è stata proclamata Capitale Italiana del Libro 2021. Sono felice. Un riconoscimento importante per una splendida città, un fiore all’occhiello per la Calabria. La nostra è una terrà dalle grandi potenzialità, che vuole ripartire. Congratulazioni al sindaco Limardo”.

Lo scrive su Twitter Roberto Occhiuto, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

Vibo Capitale del libro, il Pd: vetrina straordinaria. 

“La scelta di Vibo Valentia come Capitale Italiana del libro 2021 è un’ottima notizia per tutta la Calabria”. Lo dichiarano il commissario regionale del Partito democratico della Calabria Stefano Graziano e il segretario provinciale Enzo Insardà a margine dell’annuncio fatto dal ministro Dario Franceschini. “Innanzitutto va ringraziato Franceschini che ha fortemente voluto questa iniziativa per il rilancio culturale del Paese. Va, inoltre, sottolineato che Vibo Valentia è stata scelta all’unanimità e ciò dimostra la solidità del progetto presentato. Sarà una vetrina importante per tutto il territorio regionale adesso chiamato a dare il suo contributo concreto per il rilancio e il sostegno dell’editoria attraverso iniziative che hanno tra i propri obiettivi il miglioramento dell’offerta culturale, l’inclusione sociale e il contrasto della povertà educativa”.