Epifania, a Crotone la messa in Duomo: ecco gli appuntamenti che chiudono il periodo natalizio

Epifania, a Crotone la messa in Duomo: ecco gli appuntamenti che chiudono il periodo natalizio

Un particolare drappo viene esposto nella Basilica Cattedrale di Crotone

Perché il 6 gennaio si festeggia l’Epifania? Da dove deriva il suo nome? Perché i Re Magi portano oro, incenso e mirra?

Il termine Epifania deriva dal latino tardo epiphanīa, gr. ἐπιϕάνεια, in origine agg. neutro plurale «(feste) dell’apparizione» e quindi «manifestazione (della divinità)», da ἐπιϕανής «visibile», der. di ἐπιϕαίνομαι «apparire»].

La festività, che ricorre il 6 gennaio, in cui si commemora la visita dei re Magi a Gesù in Betlemme. Il termine, che nel mondo religioso greco indicava le azioni con cui la divinità si manifestava, passò nel mondo cristiano a designare la celebrazione delle principali manifestazioni della divinità di Gesù Cristo (battesimo nel Giordano, adorazione dei Magi e primo miracolo), restringendosi nella Chiesa occidentale e nella tradizione popolare a indicare la venuta e l’adorazione dei Magi. Nel linguaggio letterario, la parola è   usata con il significato originario di manifestazione.

Gli appuntamenti sacri presso il Duomo di Crotone:

Venerdì 6 gennaio ore 18,00
SOLENNITA’ DELL’EPIFANIA DEL SIGNORE
Solenne liturgia eucaristica presieduta da  S.E.R. Mons. ANGELO RAFFAELE PANZETTA Arcivescovo di Crotone-Santa Severina

Domenica 8 gennaio ore 18,00
FESTA DEL BATTESIMO DEL SIGNORE
Solenne liturgia eucaristica e rinnovo delle promesse battesimali  presieduta da Mons. ALESSANDRO SARACO Rettore-Parroco