Esposto il Monetiere al Museo Archeologico Nazionale

Si tratta di monete rinvenute storicamente nel territorio, in particolare nel Quartiere Fondo Gesù
0
Astorino Pasta – Banner News

483 pezzi che compongono il monetiere esposto presso il Museo Archeologico Nazionale di Crotone e riconsegnato alla città durante la Settimana dei Musei. L’esposizione raccoglie rinvenimenti archeologici sul territorio: sono monete di età greca, con la presenza di alcuni pezzi dell’età repubblicana, provenienti da ritrovamenti di ripostiglio sia di scavo, di cui la maggior parte sono state storicamente raccolte dalla famiglia Lucifero. Per la mancanza dei dati di scoperta, è stata preferita un’esposizione che segue l’ordine topografico generale. Dalle analisi effettuate sulle monete di bronzi e argenti, risulta che i nuclei più numerosi sono formati dalle emissioni di Crotone, dei Brettii e di Siracusa.

Poichè dagli scavi provengono monete battute da tali zecche, sembra che la collezione confermi le frequenze di circolazione monetaria, sopratutto per il IV e il III sec. a.C. Sono diverse iniziative organizzate presso il Museo Archeologico Nazionale, con un numero cospicuo di presenze, come affermato dal Direttore del Museo Gregorio Aversa: «vi sono numerosi ingressi, come 160 presenze in due giorni, un numero importante considerando che è un periodo dell’anno in cui ci si muove poco». Sono stati rinvenuti, inoltre, anche due orecchini d’oro.