Farmaci e piante non sempre amici

Farmaci e piante non sempre amici

Le piante hanno moltissime virtù benefiche, ma a volte il loro abbinamento con alcuni farmaci può pregiudicare l’esito di una terapia.

Ad esempio una combinazione da evitare è quella tra valeriana e benzodiazepine; rosmarino, tiglio selvatico e tè verde non vanno assunti con supplementi di ferro; ginko biloba e iperico interagiscono con anticoagulanti e aspirina.

Attenzione anche alla liquirizia, inadatta agli ipertesi.