FlixBus amplia la rete in Calabria: nuove tratte anche con i litorali tirrenico e ionico

FlixBus amplia la rete in Calabria: nuove tratte anche con i litorali tirrenico e ionico

Calabria – A pochi giorni dall’inizio dell’estate, FlixBus inaugura nuovi collegamenti con la Calabria, con l’obiettivo di garantire un servizio di mobilità ancora più capillare a chi parte dalla regione e, contemporaneamente, supportare la ripresa delle attività turistiche sul territorio, offrendosi come soluzione di viaggio preferenziale per i visitatori in arrivo dal centro e nord Italia.

Il potenziamento della rete regionale degli autobus verdi interessa sia le grandi città calabresi, che potranno giovare soprattutto di nuovi collegamenti con diverse destinazioni del centro-nord, sia le piccole località costiere e dell’entroterra, che questa estate avranno così la possibilità di assistere a un incremento nei flussi di visitatori provenienti dalle altre regioni.

Secondo un’indagine Istat, infatti, questa estate più di 9 Italiani su 10 trascorreranno le vacanze in Italia, e 6 su 10 si sposteranno fuori regione. Coerentemente con questa tendenza, e in linea con l’attrattività turistica della Calabria, FlixBus punta ora a rendere ancora più accessibile il suo territorio, con la volontà di valorizzarne l’immenso patrimonio paesaggistico e storico-culturale.

Nel Cosentino: da Cosenza più corse per il centro-nord. Si amplia l’offerta sul litorale tirrenico

Cresce innanzitutto l’offerta di collegamenti con Cosenza, con la possibilità di raggiungere nuove destinazioni al centro-nord con un’elevata frequenza e un’ampia disponibilità di tratte notturne, ideali per chi desidera risparmiare sull’alloggio e ottimizzare i tempi senza rinunciare a comfort e sicurezza. Vengono incrementate le connessioni per Roma e Milano, e alle mete direttamente raggiungibili si aggiungono, fra le altre, Torino, Bologna, Trieste e Padova, ma anche centri più piccoli come Treviso, Ferrara, Udine e Pordenone, nel segno di una sempre maggiore capillarità.

Un’altra importante novità riguarda Castrovillari e Frascineto, collegate con Roma, Milano, Torino e diverse altre città italiane, a beneficio tanto dei residenti, che potranno contare su un efficace servizio di mobilità per muoversi a livello nazionale, quanto dei turisti in arrivo dal centro e nord Italia, che potranno godere di un punti di partenza strategici per esplorare il Parco del Pollino.

Inoltre, il litorale tirrenico sarà collegato capillarmente per tutta l’estate con molte fra le principali città del nord e centro Italia, grazie alle tratte attivate fra Milano, Torino, Bologna e Firenze e ben 10 località di richiamo: Tortora, Scalea, Santa Maria del Cedro, Diamante, Belvedere Marittimo, Cetraro Marina, Guardia Piemontese, Paola, Fuscaldo e Amantea.

Completano il quadro, in provincia, i collegamenti attivi con vari comuni della Valle del Crati, come Rende, Tarsia e Spezzano Albanese, località dell’area silana quali Acri, San Demetrio Corone e San Giorgio Albanese, mete rinomate della costa ionica come Corigliano, Rossano e Sibari e  piccoli centri dell’area del Pollino, quali Firmo e Mormanno.

Nel Catanzarese: parte la tratta Catanzaro-Roma. Lamezia Terme sempre più un nodo strategico

Partono le connessioni fra Catanzaro e Roma: da oggi, il capoluogo di regione sarà collegato con la Capitale fino a quattro volte al giorno, anche di notte. Raggiunta la stazione di Tiburtuna, sarà inoltre possibile rimettersi in viaggio verso un gran numero di destinazioni in tutta Italia e perfino all’estero, in virtù delle tantissime interconnessioni possibili con rotte nazionali e internazionali.

Allo stesso tempo, la società consolida la presenza a Lamezia Terme con nuovi collegamenti per città come Roma, Milano, Torino, Genova, Bologna e Firenze, confermandone la funzione di nodo strategico nella propria rete in Calabria sulle rotte che collegano la regione con il centro-nord, oltre che su quelle che la connettono con le altre aree dell’Italia meridionale.

Particolarmente rilevanti per l’estate, infine, sono i collegamenti inaugurati tra le località balneari di Botricello, Cropani e Sellia Marina e Roma e Perugia, appositamente studiati per agevolare l’arrivo dei bagnanti dal centro Italia, supportando attivamente la ripresa del turismo balneare in quest’area della regione.

Nel Crotonese: collegate Cutro e otto località costiere, da Torretta Crucoli a Steccato di Cutro

Salgono a nove in tutto i centri collegati in provincia, dove FlixBus già collega Crotone e le mete balneari di Strongoli Marina, Torre Melissa, Cirò Marina e Torretta Crucoli con importanti città italiane come Roma, Milano, Napoli, Genova, Bologna, Firenze e Venezia. Alle fermate attive si aggiungono ora quelle di Isola di Capo Rizzuto, Le Castella e Steccato di Cutro, raggiungibili da Roma e Perugia, e quella di Cutro, connessa con numerose destinazioni del nord Italia, tra cui Milano, Bergamo, Brescia, Parma, Reggio Emilia e Modena.

Nel Vibonese: da Vibo Valentia verso nuove città del nord Italia

Anche Vibo Valentia assiste a un incremento dei collegamenti con le altre regioni: alle tratte già attive verso città come Messina, Catania, Roma, Firenze, Bologna, Milano e Torino si aggiungono infatti ora quelle con altre importanti destinazioni italiane, come Genova e Trieste, oltre che centri di medie dimensioni come Treviso, Ferrara, Udine e Pordenone.

Nel Reggino: si ampliano i collegamenti tra la provincia e il centro-nord

Novità anche nel Reggino, dove FlixBus collega Reggio Calabria, Villa San Giovanni, Palmi, Gioia Tauro e Rosarno, offrendosi come soluzione di viaggio ideale per chi parte dal litorale tirrenico e dalla Piana di Gioia. Alle città già connesse con la provincia, tra cui Roma, Firenze, Bologna, Milano e Torino, si aggiungono ora, fra le altre, Pisa, Genova, Ferrara, Trieste e Udine.

Sicurezza a bordo: tutte le misure messe in atto da FlixBus

Per tutelare la salute dei passeggeri e del personale di bordo, e garantire così a tutti una piacevole esperienza di viaggio, FlixBus ha implementato un esaustivo protocollo di sicurezza: tra le misure implementate, si possono citare la sanificazione degli autobus al termine di ogni corsa, l’obbligo di mascherina per l’intera durata del viaggio e nelle fasi di imbarco e di sbarco e la misurazione della temperatura e il controllo touch-less di biglietti e documenti al momento del check-in.

Una panoramica completa delle misure di tutela della salute implementate da FlixBus è visibile qui.

A proposito di FlixBus

FlixBus è un giovane operatore europeo della mobilità. Dal 2013 offre un nuovo modo di viaggiare, comodo, green e adatto a tutte le tasche. Con una pianificazione intelligente della rete e una tecnologia superiore, FlixBus ha creato la rete di collegamenti in autobus intercity più estesa d’Europa, con oltre 400.000 collegamenti al giorno verso oltre 2.500 destinazioni in 36 Paesi.

Fondata e avviata in Germania, la start-up unisce esperienza e qualità lavorando a braccetto con le PMI del territorio. Dalle sedi di Milano, Monaco di Baviera, Berlino, Parigi, Zagabria, Stoccolma, Amsterdam, Aarhus, Praga, Budapest, Los Angeles, Madrid, Bucarest, Varsavia, Bruxelles, New York, Mosca, Kiev, Belgrado, Lisbona, Norimberga e Istanbul il team FlixBus è responsabile della pianificazione della rete, del servizio clienti, della gestione qualità, del marketing e delle vendite, oltre che dello sviluppo del business e tecnologico. Le aziende di autobus partner – spesso imprese familiari con alle spalle generazioni di successo – sono invece responsabili del servizio operativo e della flotta di autobus verdi, tutti dotati dei più alti standard di comfort e di sicurezza. In tal modo, innovazione, spirito imprenditoriale e un brand affermato della mobilità vanno a braccetto con l’esperienza e la qualità di un settore tradizionalmente popolato da PMI. Grazie a un modello di business unico a livello internazionale, a bordo degli autobus verdi di FlixBus hanno già viaggiato milioni di persone in tutta Europa, e sono stati creati migliaia di posti di lavoro nel settore.

www.flixbus.it/azienda