Fondi per lo sport come inclusione sociale

Fondi per lo sport come inclusione sociale

Lo sport è fonte e motore di inclusione sociale e rispetto dell’altro ed è riconosciuto come strumento eccellente per l’integrazione delle minoranze e dei gruppi a rischio di emarginazione sociale. Ed è per questo motivo che occorre continuare a sensibilizzare i praticanti sportivi e sostenere finanziariamente i progetti volti a rendere lo sport accessibile alle persone con disabilità.

A questo scopo, si legge nel comunicato, il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 20 aprile 2021, sulla base della dotazione annuale del ‘Fondo unico a sostegno del potenziamento del movimento sportivo italiano’, assegna, per l’anno 2021, la somma di 4.000.000 di euro per l’acquisto di ausili sportivi da destinare in uso gratuito ai soggetti con disabilità interessati all’avviamento alla pratica sportiva.

Il Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri ha, inoltre, sottoscritto un accordo con il Comitato Italiano Paralimpico, la società Sport e Salute e l’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro per la gestione del Fondo. Tutti i soggetti interessati alla misura finanziaria, a partire dalle ore 10 del giorno 23 maggio 2022, potranno accedere alla piattaforma informatica per le società e/o le associazioni sportive nazionali per la presentazione della domanda.