Fondo Libraio Ferraro: socialità e cultura alla Nuova Scuola Pitagorica

Fondo Libraio Ferraro: socialità e cultura alla Nuova Scuola Pitagorica

Dei libri, un buon thè, socialità e un nuovo modo per fruire degli spazi per fare cultura, quando ovviamente il Covid avrà abbandonato le nostre vite: è stato inaugurato questa sera, presso la sede della Nuova Scuola Pitagorica, sita in Vico Municipio numero 1 (che affaccia in Piazza Duomo a Crotone), il Fondo Libraio “Ing. Giovanni Luigi Ferraro“, primo presidente Co-Fondatore dell’Uni-Tre di Crotone.

I libri appartenevano all’insegnante crotonese, i quali sono stati donati dal figlio alla Nuova Scuola Pitagorica, Federico Ferraro, ora a disposizione della comunità crotonese per studi, approfondimenti e  riflessioni. «Lo spazio è aperto alla città  e di questo ringrazio la Scuola Pitagorica per aver messo a disposizione questi locali – ha dichiarato Federico Ferrarouno spazio culturale dove ci sono dei materiali che abbiamo deciso di donare in onore di mio padre a questo centro di cultura». Vi è una sezione scientifica per ora, poi vi saranno altre donazioni quando il Covid allenterà la sua morsa: «Vi saranno altri testi di saperi diversi, tra cui Letteratura e storia».

Alla cerimonia di inaugurazione vi hanno preso parte il primo cittadino di Crotone Vincenzo Voce, il vice sindaco Rossella Parise, e il presidente del Consiglio Comunale Giovanni Greco, oltre che il direttivo della scuola crotonese. «I principi della Scuola Pitagora sono tanti – ha aggiunto Marco Tricoliil primo è quello filosofico, ovvero cercare di attualizzare alcuni principi, alcuni insegnamenti del passato e riscoprirli nella chiave moderna. Principi come la dignità della donna, la non competitività, gli stili di vita che Pitagora  al tempo, insieme a tante personalità, ha professato».

Poi la cultura, per lo sviluppo della Calabria e di Crotone: «Questo è un luogo aperto a tutti e mi auguro dopo la fine di pandemia, di realizzare diverse attività tra cui studi, riflessioni e condivisioni».