Football Americano, domenica ultima di campionato per gli Achei: sfida per i play off

Football Americano, domenica ultima di campionato per gli Achei: sfida per i play off

Domenica 13 giugno ultima partita di campionato per gli Achei Crotone secondi in classifica che, reduci dalla vittoria sugli Eagles United domenica 23 maggio, sfideranno gli Elephant Catania, squadra capolista, in casa, ma al Federale di Catanzaro (a porte chiuse): all’andata finì con una sconfitta (primo bowl di stagione), adesso c’è da riscattare il risultato e conseguire la seconda vittoria di questo torneo di Terza Divisione. Tante emozioni, tornando a Crotone, che sono state trasformate in impegno durante gli allenamenti, perfezionando ciò che è stato proposto, limando gli errori, e facendo tesoro di quanto successo sul terreno di gioco.

La partita, giocata a Palermo in trasferta  con gli Eagles, è iniziata molto bene: prima del fischio d’inizio la consapevolezza di giocarsi i play off, e in palio l’intero campionato, per una partita poi vinta a 50-37. C’è da replicare, insomma: «Ci sono parecchi talenti in questa squadra – ci ha detto coach Wayne Jacobsmagari qualcuno non si aspettava di essere parte integrante della rosa come presenza sul campo, invece hanno affrontato benissimo le sfide che sono state loro proposte. Tanti ragazzi con potenzialità espresse che hanno dato il loro contributo importante». In attacco anche una linea giovanissima, guidati da giocatori veterani che hanno fornito il loro contributo guidando l’attacco. Poi in difesa altri validi Achei come egida per i più giovani che sicuramente non dimenticheranno questo campionato: «Il loro futuro è brillante» ha continuato.

Ora, dopo gli incessanti allenamenti in tre settimane per preparare la sfida finale, c’è da pensare a fare bene, concentrandosi, e dando il meglio: «La prossima partita sarà impegnativa, e la dobbiamo necessariamente portare a casa con la vittoria se vogliamo pensare di avanzare nei play off. Se così non dovesse essere, le possibilità sono risicate, devono incastrarsi tante combinazioni. I catanesi sono un team veterano, con molta esperienza per i giocatori, hanno un numero più alto del nostro, sarà una sfida difficile, ma proveremo a portare a casa il risultato». E poi, al termine di quella vittoria, coach Jacobs disse: «La concentrazione è ancora qualcosa su cui lavorare: sono davvero contento di come duramente hanno lottato i nostri ragazzi, nel caldo torrido di Palermo e con tanti infortuni, hanno dato tutto, sono contento di essere il loro coach».

Danilo Ruberto