Gal Kroton e Comuni insieme per le strategie delle aree interne

Si lavora alla sottoscrizione dell’accordo di programma che prevede un finanziamento di circa 13 milioni
0

Michele Affidato Orafo – News

Melissa – Si è avviato con spirito di squadra e di fare rete l’incontro tecnico operativo sulle  Strategie delle aree interne Sila e Presila crotonese che si è tenuto sabato 31 Agosto presso la Torre Aragonese di Melissa. Alla riunione erano presenti i sindaci di Castelsilano Franco Durante, il primo cittadino di Santa Severina Lucio Giordano, il sindaco di Pallagorio Umberto Lorecchio, di Carfizzi Mario Amato, il sindaco di San Nicola dell’Alto Franco Scarpelli, il primo cittadino di Verzino Pino Cozza ed il sindaco di Umbriatico Pietro Greco mentre erano assenti i Sindaci di Caccuri, Cerenzia.

All’iniziativa erano presenti il Presidente del Gal Kroton Natale Carvello, i tecnici del Gal Enzo Iorio, Martino Barretta e Pino Palmieri ed il responsabile del Crea Giuseppe Gaudio.  Da tutti i presenti è stata espressa la volontà di recuperare il tempo perso per arrivare puntuali alla sottoscrizione dell’ accordo di programma quadro, fissato al 31 dicembre 2019 e che prevede un finanziamento di circa 13 milioni di euro. Le aree tematiche su cui si interverrà riguarderanno l’istruzione, sanità, mobilità e sviluppo locale.


Le azioni dovranno essere mirate a ridurre la marginalità territoriale, con l’obiettivo di indicare una visione che ispiri l’insieme dei Comuni alleati nell’obiettivo di modificare le tendenze in atto. Ogni sindaco ha espresso la volontà di mettere a disposizione uomini e strutture al fine di garantire il buon esito del progetto a tal fine sono state predisposte da subito delle schede tecniche che terranno presente dell’esigenze e dei bisogni del territorio ma anche le probabili soluzioni e ricadute. Per la Sanità l’obiettivo è quello innalzare la capacità di offerta dei servizi per la salute, con lo spirito di individuare soluzioni di policy innovative, integrare alcuni servizi (Guardie Mediche in prima linea), aumentare il grado di efficienza dei servizi alla salute.

Per la Mobilità visto che la Strategia non prevede interventi sulle infrastrutture viarie,  tutti i sindaci presenti hanno espresso la volontà di rafforzare e ripensare l’offerta dei servizi di trasporti, migliorare la mobilità dalle aree e nelle aree, riducendo i tempi effettivi di spostamento. Per l’Istruzione secondo i convenuti occorrerebbe mantenere alta la qualità dell’insegnamento e i ragazzi debbono avere le  stesse opportunità in termini di offerta scolastica dei ragazzi che vivono in realtà meno marginali.

L’ultimo tema trattato è stato quello relativo allo Sviluppo Locale in cui tutti sono stati concordi sul fatto che rappresenta l’elemento trainante e che può dare un contributo rilevante che può rappresentare la chiave di volta. Si è parlato di Bio-Distretto in grado di  valorizzare tutte le risorse territoriali e naturali contenute nell’Area, con le diversità di lingue, culture e tradizioni che ne fanno parte integrante.