Galardo: «Una vita spesa per il Crotone»

Il “capitano” Antonio Galardo dopo il lavoro svolto come Direttore Tecnico del settore giovanile, nominato nuovo Club Manager
0
Foto: FcCrotone.It
Foto: FcCrotone.It
Astorino Pasta – Banner News

Una vita spesa per il calcio, una passione che lo ha portato a vestire la maglia della sua città per 15 stagioni, fatte di emozioni e grandi successi, collezionando oltre 400 presenze con il Crotone.

Un “simbolo” dentro e fuori dal campo, sia in ambito sportivo che nel mondo del sociale. Indimenticabili le sue gesta sul rettangolo verde, una delle quali, l’assist per la testa di Caetano Calil in quel del “Santa Colomba” di Benevento ha concesso in un momento difficile della società il successo e la promozione in Serie B, aprendo lo scenario adatto per giungere, con pieno merito nel corso degli anni fino in Serie A.

Antonio Galardo nel frattempo ha appeso gli scarpini, continuando a dedicarsi al calcio rimanendo in pianta stabile all’interno della società che lo ha visto diventare protagonista nel corso degli anni. Dopo alcune stagioni come Direttore Tecnico del settore giovanile, è giunta la nomina di Club Manager: l’ex numero 4, avrà la responsabilità, rapportandosi con la società, delle attività relative alla gestione della prima squadra.

Una vita con la maglia del Crotone, prima da giocatore e poi da Direttore Tecnico del settore giovanile. Ora la nomina di Club Manager.

«Sono contentissimo di questo nuovo ruolo, stare al fianco della prima squadra mi rende felice – ha sottolineato Antonio Galardo -, devo tutto a questa società. La voglia è quella di fare bene con la squadra, con la società e con lo staff».

Dopo alcune stagioni la domanda sorge spontanea: come si vive il calcio nella propria città non più da calciatore ma da addetto ai lavori?

«Da crotonese, vivendo questa città continuo a sentirmi cucita questa maglia addosso. Le sensazioni sono analoghe, forti, sia prima da calciatore che ora da dirigente. La gioia più grande per me è quella di continuare a fare parte di questa famiglia. Sono contentissimo perchè vuol dire che sono riuscito a lasciare un segno e per questo devo ringraziare il presidente che mi è stato sempre vicino».

Crotone potrà scoprire presto un erede di Antonio Galardo?

«Sono due o tre anni che stiamo facendo un grande lavoro di squadra. Penso che ci sarà qualcuno che arriverà in prima squadra e nel calcio che conta. La società sta investendo molto – ha concluso il nuovo Club Manager -, con la costruzione del Centro Sportivo, perchè punta forte sui giovani e i risultati ottenuti lo dimostrano».

Leonardo Vallone