Gestione cittadini ucraini e le disposizioni per chi arriva nella provincia di Crotone

Gestione cittadini ucraini e le disposizioni per chi arriva nella provincia di Crotone

I cittadini ucraini giunti in provincia saranno considerati regolari per 90 giorni, “essendo esenti visto” mediante presentazione della “dichiarazione di presenza”. Lo comunica la Questura di Crotone con una nota stampa. Entro otto giorni dall’arrivo in Italia i cittadini ucraini dovranno recarsi, muniti di passaporto o altro documento di riconoscimento, allo Sportello dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Crotone – aperto al pubblico ESCLUSIVAMENTE PER I CITTADINI UCRAINI il lunedì, mercoledì e giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 17.30, il venerdì dalle ore 8 alle ore 13 e dalle ore 15:00 alle ore 17:30 ed il sabato dalle ore 8 alle ore 13 – per presentare la “dichiarazione di presenza”.

Le “dichiarazioni di presenza” dovranno essere compilate per ogni singolo cittadino ucraino.

Inoltre, coloro che hanno fornito alloggio o ospitalità a cittadini ucraini dovranno, entro le 48 ore dall’arrivo, presentare apposita dichiarazione di ospitalità.

Se il cittadino viene ospitato nel Comune di Crotone, la dichiarazione di ospitalità, completa in ogni sua voce e corredata dai documenti richiesti, dovrà essere trasmessa all’indirizzo PEC immig.quest.kr@pecps.poliziadistato.it o a mezzo raccomandata indirizzata all’Ufficio Immigrazione della Questura (Via Pastificio 20).

Se il cittadino viene ospitato in un Comune della provincia, le dichiarazioni di ospitalità andranno presentate al Comune dove è ubicata l’abitazione che ospita lo straniero. Sarà poi cura del Comune inoltrarle alla Questura.

La documentazione sopra citata è esente da marca da bollo.