Già una vittoria aver trovato le porte aperte del PalaKrò: la Poseidon Crotone parla nel post derby

Già una vittoria aver trovato le porte aperte del PalaKrò: la Poseidon Crotone parla nel post derby

Pallavolo Serie B 2020/2021 – La Poseidon Crotone di Pietro Asteriti esce a mani vuote dalla prima partita stagionale arrendendosi di fronte la Fidelis Torretta, squadra allenata da mister Luca Scandurra, che ha condotto tutti i tre set del PalaKrò e facendo proprio il derby.

La squadra rossoblù ci riproverà domenica prossima ad Otranto sfidando la Narconon Meledugno, squadra reduce da una vittoria esterna in casa Lavinia Trani. Il girone delle due  formazioni crotonesi è composto da sei squadre. Così ha scritto la Poseidon sulla propria pagina: «Perdiamo il derby, ma la guerra è ancora lunga… forza sirene».

 Ecco intanto cosa scrive la società:

Dopo tutto questa gara contro il tempo è giunto finalmente il verbale di omologazione del campo, così da permettere alle “Sirene” di iniziare il campionato nella loro “Casa”, che certamente diventerà un fiore all’occhiello per l’intera città di Crotone, abbellita con fiori e ponte ornamentali fortemente volute da Nunzia Bossi che hanno dando un tocco di gusto e femminilità a tutto l’ambiente notato e sottolineato anche dalla squadra ospite.

Mister Piero Asteriti, emozionato per il ritorno in campo, schiera Mega opposto, Pioli in regia, Cesario e Mastrocinque in banda, Gambuzza e Anselmo al centro dando i galloni di libero titolare a Tardini. Il Torretta conferma in grande parte organico, che aveva fatto molto bene, nella scorsa stagione con Malena, Sergi e Murru e con il rientro di De Franco e Lettieri, e le nuove arrivate Fanelli e Cassone, Inizio di gara equilibrato con entrambe le squadre che sembrano studiare gli avversari. Il Torretta piazza qualche break di vantaggio e costringe mister Asteriti a chiedere time out sul 14/9 e sul 15/11, ma la differenza la fa la difesa della formazione ospite che spacca il set, con diverse qualche giocata di alta qualità che annullano gli attacchi del Crotone e che gli permette di vincere l primo set 25/19.Al rientro in campo confermati i sestetti, la ricezione del Crotone migliora leggermente ma non permette un gioco efficace da parte dei centrali con Anselmo che realizza 3 punti totale (1 muro e 2 attacchi) e Gambuzza 4 punti. Le ragazze del Torretta, sfruttano al meglio il mal posizionamento del muro e la difesa avversaria che anche dopo i due time out nella parte finale del set, se lo aggiudica con il punteggio 25/19.

Il tecnico rossoblù prova ad inserire Cosentino e Ranieri per dare una sferzata all’ambiente trovando qualche risultato nel 3 set, ma esperienza delle ragazze del Torretta, dopo un time out tecnico, ripropongono il loro gioco che si basa della distribuzione molto equilibrata delle palle da parte della palleggiatrice che serve palloni importanti per le azioni di Murru (11 punti) Fanelli (11 punti) e De Franco, Top Scorer con 12 punti. Il set e l’incontro si chiudono con un 25/21 farcito da molti errori del Crotone, che si dimostra troppo nervoso, contratto, lontano dalle aspettative per questa formazione. Le ragazze del Torretta hanno mostrato la loro maggiore esperienza che le ha portate a calpestare negli anni passati i campionati di categoria superiore, contro una formazione del Poseidon Crotone, ha un’età media molto inferiore, con un futuro di sicura crescita e miglioramento e potrà dare sicuramente molte soddisfazioni al loro pubblico, che per norme di sicurezza covid ha potuto seguire l’incontro solo attraverso i canali telematici della formazione, mostrando anche in questo caso l’attaccamento alla squadra viste le molte persone collegate.

«Un 3-0 secco non ammette repliche – ha detto – dobbiamo ritrovare la cattiveria agonistica per alzare il livello del nostro gioco che ha mostrato troppo sporadicamente di avere i numeri per farlo, serve una gestione degli errori più oculata, la nota positiva è sicuramente mega che con i suoi 15 punti risulta il miglior attaccante della partita. La giovane età delle nostre ragazze ha mostrato in alcune fase dell’incontro problemi di distrazione che hanno inficiato il risultato della partita. Da martedì l’attenzione deve andare alla prossima partita».