Giornata Internazionale del Picnic, mare o montagna celebriamo il 18 giugno

Giornata Internazionale del Picnic, mare o montagna celebriamo il 18 giugno

Una bella giornata di sole, l’aria aperta e la compagnia degli amici o della famiglia, è quello che si cerca per un piacevole picnic. Ma a rendere questo momento davvero conviviale è certamente il pranzo che, dallo stuzzichino al dolce, è pensato nei minimi dettagli per portare tutta la semplicità, l’italianità e il gusto sulla grande “tavola” di un prato, di una spiaggia o di una montagna.

Nata proprio per incoraggiare ad uscire di casa e trascorrere un momento spensierato con le persone care, la giornata internazionale del picnic si celebra ogni anno il 18 giugno, per approfittare dell’arrivo delle belle e lunghe giornate di sole. Letteralmente la parola picnic significa “prendere qualcosa di piccolo” ed è nata in Francia nel 1600.
E per un picnic che si rispetti non possono mancare stuzzichini sfiziosi e bevande rinfrescanti.

Di buon gusto e creative sono anche le ricette pensate per essere preparate facilmente ed essere mangiate all’aria aperta, inserite nel proprio cestino e condivise con chi si ama senza l’utilizzo delle posate: ideali per chi decide di organizzare un picnic fuori casa.
Un menù leggero, colorato, estivo e ricco di sapori nostrani ma soprattutto naturali che aggiungono gusto, freschezza e frizzantezza alle ricette.

Ad aprire il menù del picnic day può essere la Mini Quiche alla carota, una creazione stuzzicante e vegetariana, rivisitata in chiave moderna, e che riprende nei gusti e nei colori quelli della stagione estiva. Una ricetta che dona non solo gusto ma anche benessere: grazie alla carota, ingrediente principale, aiuta infatti la bellezza della pelle e, in particolare in un periodo come questo, favorisce l’abbronzatura.

I primi proposti nel menù seguono anch’essi il file rouge della torta salata, portando sulla tavola due diverse ricette regionali: da una parte l’Erbazzone, classico cibo di strada di origine reggiana, con bietole e ricotta, che si trova in tutta l’Emilia, dall’altra il Plumcake salato al pesto, una ricetta vegetariana con l’ingrediente che è un vero e proprio cult del territorio ligure: il pesto.

Immancabili del picnic sono poi i dolci, che rendono felici tutti, soprattutto se golosi e genuini. Durante un picnic è importante però che il dolce sia asciutto, facile da tagliare e trasportare e che si presti ad essere mangiato con le mani per evitare usare piatti o posate. Ecco che i Biscotti cioccolato e ciliegie sono tra i dolci ideali da preparare quando si decide di fare un pranzo all’aria aperta. Un’alternativa ai classici cookies, nonché una ricetta facile e fresca, che porta sulla tavola uno dei frutti italiani più amati del periodo: la ciliegia.

Altra delizia tra cui scegliere è il Pane Dolce con noci e mele, una ricetta sfiziosa e vegana che si distacca dalla tradizionale torta di mele e crea un perfetto equilibrio di gusto anche accostata a creme spalmabili di ogni tipo: è ideale per essere servita con marmellate, creme di nocciole e burro di arachidi, come dolce merenda o per concludere il pranzo.
Creative e tutte italiane, dall’antipasto al dolce, portano un “cestino di meraviglie”, serenità e leggerezza nella giornata dedicata ad una delle delizie del periodo estivo: il picnic.