Giornata Mondiale della Poesia. Dedica i tuoi versi e vola a Parigi

Giornata Mondiale della Poesia. Dedica i tuoi versi e vola a Parigi

Tanti premi e riconoscimenti in palio per il 17^ Concorso Internazionale di Poesia inedita, promosso dall’Aletti Editore e appuntamento ormai consolidato tra i poeti ed aspiranti tali.

Ad introdurre questa rassegna è il poeta, editore e fondatore della prima Accademia di Scrittura Poetica, Giuseppe Aletti, originario di Rocca Imperiale (Cosenza) e nato proprio il 21 marzo, giorno della scadenza per poter partecipare al 17^ Concorso Internazionale di Poesia inedita Dedicato a… Poesie per ricordare.

Data da segnare in rosso, dunque, per gli amanti della scritta parola, in quanto il 21 marzo ricorre proprio la Giornata Mondiale della Poesia, «dove tutti siamo chiamati a lasciare una impronta nel giorno della nostra festa», così Aletti chiama a raccolta tutti i poeti di Italia e del Mondo invitandoli a partecipare gratuitamente al prestigioso concorso. Con il tema “Poesie per ricordare”, l’ideatore del Concorso, Giuseppe Aletti, ormai punto di riferimento per la poesia in Italia, ha pensato di impreziosire i versi per questa edizione con una dedica, nel titolo o nel testo, da parte del poeta ad una persona cara; ma anche ad un sentimento, ad una stagione, ad una città, ad un luogo. Si possono inviare sino a tre poesie purché inedite, anche in vernacolo.

Una rassegna dal valore altamente simbolico, questa del 2022, contrassegnata dalla collaborazione a vario titolo di illustri esponenti dei versi decantati quali il noto paroliere Mogol, autore dei testi di Lucio Battisti consegnati alla storia; il candidato Premio Nobel nel 2017, lo scrittore libanese naturalizzato italiano Haifez Haidar; Francesco Gazzè, fratello di Max e autore di numerosi suoi testi; il poeta, regista e sceneggiatore Cosimo Damiano Damato.

E poi Giuseppe Aletti, ideatore dell’unico Paese della Poesia in Italia ed autore, in ultimo, del libro “Da una feritoia osservo parole” – un vero vademecum sulle buone pratiche della scrittura – che ha scalato le classifiche di Amazon, raggiungendo finanche il terzo posto; e Alessandro Quasimodo, figlio del Premio Nobel per la Letteratura, Salvatore, nonché poeta, autore e regista teatrale presente da oltre quarant’anni nel panorama culturale ed internazionale. Aletti e Quasimodo saranno i due presidente di Giuria.

Numerosi premi per i primi dieci classificati, tra cui un viaggio a Parigi, video corso di scrittura poetica con il rivoluzionario metodo “Aletti”, una pubblicazione monografica con l’introduzione di una grande firma, addetto stampa personale, format televisivi, audiolibri. Tutti gli autori partecipanti riceveranno una valutazione critica.