Home Cronaca Girasole: «Subiti troppi atti di ingiustizia»

Girasole: «Subiti troppi atti di ingiustizia»

L'ex sindaco di Isola Capo Rizzuto continua la sua battaglia

0
CONDIVIDI
Rlm – Banner News
Il mondo della tecnologia – news- scadenza 5 novembre
Astorino – News – scadenza: 30/11/2018
CrotoneOk – Banner News
Domus Funerarium – Banner News
Michele Affidato – sezione post
Reale Mutua – sezione post
Banner Ottica Sacco – News – scadenza: 30/11/2018
Omcs – Banner News
Crotone Service – Banner News

Perché voglio presentare quelli che sono stati i motivi che mi hanno spinto a querelare la Commissione straordinaria. «Troppi sono stati gli atti di ingiustizia subiti ecco perché ho deciso di querelare la Commissione di accesso e di accertamento presso il comune di Isola di Capo Rizzuto».

A parlare è Carolina Girasole che, per chiarire il contenuto della predetta della denuncia querela, ha convocato questa mattina una conferenza stampa. «All’interno della relazione – ha spiegato l’ex sindaco di isola Capo Rizzuto – sono scritte una serie di cose infamanti sulla mia persona. Nella relazione vengo dichiarata responsabile del mal governo locale e di essere stata quella che ha piegato l’amministrazione agli interessi della ‘ndrangheta, ma nella stessa relazione non ci sono atti precisi da cui si evince l’addebito che mi viene fatto, c’è questa enunciazione generale ma non un atto specifico. L’attività amministrativa è stata incentrata sulla difesa degli interessi della comunità è questo è dimostrato da una serie innumerevole di atti, testimonianze ed eventi pubblici che ci hanno visto protagonisti durante i 5 anni di mandato elettorale».

La Girasole poi afferma di non aver avuto la possibilità di difendersi e denuncia anche il ruolo della Prefettura «con la quale – aggiunge – abbiamo lavorato quotidianamente, che ci ha supportato e guidato nelle difficoltà». «Mi auguro – conclude – che il Procuratore non archivi la mia querela ma che ci ascolti, spero che quello che possiamo dimostrare venga messo in evidenza e che giustizia venga fatta per tutta la comunità Non posso lasciar passare l’idea che noi eravamo dei collusi».