Il Crotone attende la Juventus allo Scida: mister Stroppa cerca la partita perfetta

Il Crotone attende la Juventus allo Scida: mister Stroppa cerca la partita perfetta

#CrotoneJuventus | Il Crotone ritorna ad accogliere i tifosi, seppur in forma ridotta per le limitazioni imposte dal diffondersi della pandemia Covid-19. Alle ore 20,45 di domani sera, la squadra rossoblù incontrerà la Juventus di Pirlo. Ad analizzare il match alla vigilia dell’incontro il tecnico rossoblù Giovanni Stroppa:

«Se leggo la formazione che potrebbe scendere in campo contro il Crotone c’è da sgranare gli occhi. È la Juventus, sono i più forti in tutti i sensi. Lo hanno dimostrato in tutti questi anni. Sarà una partita difficile, e noi dovremmo fare la partita perfetta per fare risultato. Al di là di quello che possiamo non concedere noi, ci deve essere l’attenzione maniacale, hai una squadra che ha individualità, giocate, dove non basta essere concentrati, bisogna fare qualcosa in più. Le prestazioni del Crotone sono in crescita, c’è da mettere qualcosa in più. Fare la partita perfetta per il risultato. Bisogna quindi attenti a qualsiasi tipo di giocata».

Due settimane di allenamento, con giocatori rossoblù che hanno giocato nelle rispettive nazionali, e poi i nuovi arrivati dalla chiusura di mercato di inizi ottobre: 

«I nuovi arrivati si sono aggregati nell’ultima settimana, non abbiamo avuto disposizioni nazionali, ma non ci siamo allenati tutti insieme purtroppo. La fotografia del lavoro svolto è sicuramente la partita giocata a Sassuolo, mi viene da dire di continuare a fare ciò che stiamo facendo, continuando con le cose belle e allontanando le cose non belle. Ho dei dubbi sui nuovi, ma questi dubbi li terrò fino a domani. La qualità dei giocatori espressa è stata di ottimo livello, dispiace che non siamo riusciti a concretizzare ciò che di buono abbiamo fatto».

Benali e Riviere non sono recuperati, ha detto il tecnico in conferenza stampa. Una partita, poi, con il rientro del pubblico nello stadio, seppur in forma ridotta:

«Di sicuro accontentiamoci, spero sia l’inizio. Sicuramente sarà una cosa nuova, è bella. Qual c’è gente allo stadio, lavoriamo per questo, sicuramente è una cosa positiva».

Danilo Ruberto