Il Crotone cerca la partita perfetta, Stroppa: «Approfittare di qualche errore della Juve»

Il Crotone cerca la partita perfetta, Stroppa: «Approfittare di qualche errore della Juve»

Crotone | Allenamento mattutino e poi, nel primo pomeriggio, partenza per Torino dove domani sera il Crotone, ultimo in fondo alla lista della Serie A 2020/2021, affronterà la Juventus firmata Andrea Pirlo. Mentre mister Giovanni Stroppa dai suoi cerca la partita perfetta:

«Motivazione, sacrificio, sapere che possiamo soffrire troppo e sapere anche che abbiamo le armi per poter colpire, e quindi con la consapevolezza di affrontare una delle squadre più forti del campionato, ma sapendo anche che possiamo fare anche male» è quello che cerca domani il tecnico rossoblù dai suoi calciatori, sapendo che la squadra, ha aggiunto «ha dei limiti di personalità, limiti di poter esaltare le proprie qualità. Abbiamo preso tanti goal, questa è una fotografia di quello che siamo stati fin qui».


Molina ha recuperato nel corso di questo lungo mese, sarà fuori Benali, così come Cuomo, mentre il difensore Djidji ha accusato una contrattura. La squadra, ha aggiunto, si allena bene duramente la settimana, «ma poi c’è la Domenica» e «ha dimostrato dei limiti e dei difetti. «Siamo qui a raccogliere certi cocci, ma visto che siamo vivi andiamo a Torino a cercare il risultato».

«La mia squadra è fatta e finita per giocare in questo modo – ha aggiunto – abbiamo provato di cercare un vestito diverso per questa squadra, cerchiamo di fare sempre il meglio, trovare gli uomini giusti per metterli in campo nella maniera giusta».

Domani sera il Crotone di Stroppa incontrerà la Juventus quinta in classifica, reduce da una sconfitta subita sul campo del Napoli: «Sulla carta andiamo a giocare una partita molto impegnativa, ma se andassi a Torino pensando di aver già perso non avrebbe senso. Pensiamo ad esempio alla gara dell’andata. Speriamo di trovare una Juve fuori condizione o che ci permetta di approfittare di qualche errore. Sono convinto di poter trovare delle situazioni per poter far male».

Poi, rispondendo ad una domanda posta in conferenza stampa, ha riassunto le ventidue partite fin qui disputate, considerando i risultati delle altre due neo promosse Benevento e Spezia: «Io credo che gli episodi abbiano fatto la differenza. La squadra è competitiva, il calciomercato di gennaio ci ha dato qualcosa in più. Se avessimo avuto questa rosa dall’inizio della preparazione sarebbe stato diverso. Abbiamo avuto defezioni, incapacità nel costruire la squadra, il quando è stata costruita, e abbiamo difficoltà anche per questo, ma non solo per questo. Ci sono state difficoltà nel fare la squadra, nonostante questo le prestazioni sono state eccellenti, anche se non abbiamo vinto molte partite. Credo che se avessimo portato a casa dei punti saremmo qui a parlare allo stesso modo di Benevento e di Spezia».

Sul modulo ha risposto così: «Ho rivisto le partite, rivedo le partite. Sul fatto di poter giocare in un altro modo ho scelto così, per me ci sono le caratteristiche per poter giocare in questo modo, ci sono anche caratteristiche per giocare in maniera diverse, le abbiamo provate. Mettendole sulla bilancia ho fatto una scelta diversa». Mentre è difficile, ha concluso, la scelta di chi schierare in attacco.

Danilo Ruberto

Leggi qui i convocati di Stroppa per la partita di domani.