Il Crotone pronto alla sfida delle sfide: domani all’Ezio Scida c’è lo stregone

Il Crotone pronto alla sfida delle sfide: domani all’Ezio Scida c’è lo stregone

Ultime ore prima del ritorno in campo per il Crotone. La squadra rossoblù sarà impegnata nella giornata di domani contro il Benevento di Filippo Inzaghi, una sfida importante tra due formazioni neopromosse, una gara fondamentale in chiave salvezza, ma anche una rivalità storica che perdura da settant’anni. A presentarla in conferenza stampa alla viglia è il tecnico Giovanni Stroppa.

«Mi aspetto una gara difficile per tanti aspetti, primo su tutti l’aspetto psicologico dell’affrontare questa squadra in questa partita. Siamo consapevoli degli errori commessi a Verona, dovremo fare una gara votata alla vittoria, anche “sporca”, la prestazione deve passare da una gara perfetta per non regalare nulla agli avversari».


Un Crotone che dovrà affrontare la gara con diverse assenze.

«Ormai siamo da inizio campionato in emergenza a maggior ragione domani. Ci saranno dei sostituti, la squadra è determinata e motivata. Abbiamo la determinazione giusta che serve per fare risultato».

Un Benevento che nonostante l’ultima pesante sconfitta interna contro l’Atalanta si colloca ad oggi a metà classifica.

«Diciamo che nel fare le cose fatte bene servirebbe a tornare a fine partita a prendere dei punti, fare risultato darebbe una linfa diversa alla classifica. Siamo ancora nella condizione di sperare nel migliorare la classifica, dobbiamo farlo per potere affrontare al meglio le prossime gare con consapevolezza e determinazione».

Il Crotone torna ad affrontare il Benevento di Filippo Inzaghi, già battuto lo scorso anno in cadetteria all’Ezio Scida.

«L’augurio e di poterci ripetere, Inzaghi sta facendo un lavoro straordinario. Lo scorso anno non c’è stata partita, hanno fatto qualcosa di irripetibile, prima del lockdown avevano già “ammazzato” il campionato. In questa stagione, nonostante qualche difficoltà, si stanno confermando».

In attesa di arrivi sul fronte mercato il tecnico non vuole sbilanciarsi sull’obiettivo salvezza.

«Come abbiamo detto al termine della scorsa partita, sono consapevole che la società sta lavorando per migliorare la squadra. Non è’ facile fare mercato a Crotone, al di là della classifica che non concede attrazione per i calciatori. Dovremo avere la forza di potere sfruttare delle individualità, la società sta facendo di tutto per migliorare la squadra».

L’assenza di Reca potrebbe aprire la strada ad un ritorno in campo di Mazzotta.

«Vedremo, sicuramente lo terrò in considerazione. L’assetto tattico? Diciamo che non ci sono strade precluse, più che altro la squadra non va snaturata».

L.V.