Il Crotone ritorna in seconda posizione vincendo al Penzo con Benali e Marrone

Il Crotone ritorna in seconda posizione vincendo al Penzo con Benali e Marrone


Quarta vittoria consecutiva degli squali targati Giovanni Stroppa che al Pier Luigi Penzo impongono il loro gioco aprendo la partita già al dodicesimo minuto con un cross di Salvatore Molina che incrocia Ahmed Benali il quale fa risultare sul tabellino il 1-0 per gli ospiti. Il Venezia di Alessio Dionisi cerca di rispondere e lo fa con Nicolò Casale. Al trentacinquesimo minuto un calcio di punizione porta avanti il Crotone di due lunghezze, con goal di testa del difensore Luca Marrone  su cross del brasiliano Junior Messias.

Prima del secondo fischio dell’arbitro, i padroni di casa ci riprovano con tiro di Capello respinto dal numero 1 rossoblù. Al secondo minuto delle ripresa la doppietta di Benali fa esultare per la terza volta il Crotone. I lagunari non stanno a guardare e provano ad accorciare la distanza prima con Casale e poi con Samuele Longo. Al trentottesimo i padroni di casa riescono nell’intento superando da 25 metri Alex Cordaz con Fabrizio Caligara,  Prima del triplice fischio, al quarantaduesimo Longo perde l’opportunità del 3-2.

Complice la sconfitta del Frosinone in casa, squadra che ha perso il risultato davanti la Cremonese, il Crotone ritorna secondo in classifica. Giocherà sabato prossimo allo stadio Ezio Scida di Crotone a porte chiuse con il Chievo Verona del tecnico Michele Marcolini.

Danilo R.

VENEZIA (4-3-1-2): Pomini; Fiordaliso, Casale, Marino (74′ Caligara), Molinaro; Firenze, Fiordilino, Maleh; Aramu; Capello (46′ Zigoni), Longo (87′ Senesi). A disp.: Bertinato; Daffrè, Zuculini, Vacca, Monachello, Lollo, Simeoni, Lakicevic, De Marino.
All. Dionisi.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Curado, Marrone, Golemic; Gerbo (65′ Mustacchio), Benali (72′ Gomelt), Barberis, Crociata (79′ Jankovic), Molina; Simy, Messias. A disp.: Figliuzzi, Festa; Gigliotti, Spolli, Bellodi, Mazzotta, Zak Ruggiero, Rutten.
All. Stroppa.

Ammoniti: 8′ Gerbo, 11′ Casale, 29′ Messias, 88′ Mustacchio.

Arbitro: Serra; Assistenti: Lanotte, Berti; IV Ufficiale: Santoro.