Il Decreto Calabria prossimo alla scadenza, Occhiuto: «Serve proroga per ricostruire la sanità»

Il Decreto Calabria prossimo alla scadenza, Occhiuto: «Serve proroga per ricostruire la sanità»

Il prossimo 10 novembre scade il cosiddetto Decreto Calabria, e il presidente della Regione Roberto Occhiuto chiede al Governo centrale di prorogarlo per sei mesi.

Serve tempo, evidenzia il Governatore «per completare il consolidamento della struttura manageriale della sanità che ho costruito in questi mesi e per continuare con le manovre che abbiamo avviato sulle risorse umane, sull’eliminazione del precariato, e con l’opera di ricostruzione della contabilità e del debito.

Abbiamo ancora bisogno di qualche mese per far partire a pieno regime Azienda Zero, ed avere così operativa la struttura di governance della sanità regionale. Lo stesso tempo ci serve per chiarire lo scenario economico-finanziario nel quale si muoveranno le Asp e le Ao alla fine del commissariamento, e per farlo entro il 31 dicembre completeremo la circolarizzazione come previsto dalla legge e immediatamente nei mesi successivi ne analizzeremo gli esiti anche con il contributo di altre istituzioni come la Guarda di Finanza.

Vogliamo poter chiudere bene questo scrupoloso lavoro che rappresenterà il punto di partenza della nuova stagione della sanità calabrese».