Il Garante dei Diritti dei Detenuti: “Focolaio Covid presso la Casa Circondariale di Crotone”

Il Garante dei Diritti dei Detenuti: “Focolaio Covid presso la Casa Circondariale di Crotone”

Il Garante comunale per i diritti dei detenuti Federico Ferraro ha appreso che vi sono alla data odierna, 29 detenuti positivi al Covid-19 e 34 detenuti che hanno avuto contatti stretti con soggetti positivi e quindi in attesa dell’esito del tampone molecolare.

Il Garante monitora con continuità l’evolversi del contagio in stretta sinergia con la Direzione dell’Istituto detentivo e con la Direzione Sanitaria Penitenziaria. E’ stato emanato apposito Ordine di servizio da parte della Direzione dell’Istituto, alla luce delle segnalazioni del Coordinamento Diagnostico e del GOIS, volto all’ isolamento dei casi positivi sia al tampone molecolare che a quello antigienico. Ai detenuti coinvolti saranno inibite temporaneamente le attività comunitarie, compresi i colloqui in presenza ed attività ricreative al chiuso.
Per i detenuti risultati positivi sono stati previsti monitoraggi pluriquotidiani.

Opportunamente, tutto il personale custodiale, sanitario, amministrativo sarà periodicamente sottoposto al tampone antigenico prima di ogni accesso nella locale struttura detentiva. Per provvedimento del Presidio Sanitario Penitenziario, i soggetti che hanno avuto nei giorni scorsi contatti stretti con casi accertati sono stati sottoposti a regime di “Grande Sorveglianza Sanitaria” ed isolamento.

Il Garante ha ritenuto opportuno sollecitare la Direzione della Casa Circondariale per un immediato colloquio in modalità digitale con una delegazione della popolazione detenuta, di soggetti non risultati positivi, che si terrà nella mattinata di domani 19 maggio, in accordo con il Coordinatore dei colloqui. Fino a cessate esigenze, al fine di facilitare il contenimento del focolaio, il Garante comunale assicurerà lo svolgimento dei colloqui esclusivamente in modalità digitale con apparecchiature messe a disposizione dall’Amministrazione Penitenziaria.

Infine, il Garante ha inoltrato istanza alle Autorità Sanitarie preposte al fine di essere aggiornato, continuativamente e nell’immediato, su ogni evoluzione relativa ai casi di contagio presenti in Istituto, e monitorerà l’evoluzione della situazione sanitaria per garantire la massima tutela opportuna. Ogni altro aggiornamento sarà reso noto per tempo.