Il Liceo Classico Pitagora diventa una piccola Agorà

Il Liceo Classico Pitagora diventa una piccola Agorà

Crotone –    Il progetto parte con l’iniziativa FilosofiAmo, dove “amo” non è casuale ma parte dall’amore verso la filosofia e quindi l’amore per il sapere. Il progetto,  si dipanerà in tutto l’anno scolastico non solo con incontri, ma anche con partecipazioni importanti, insieme alla docente dell’Università della Calabria Sandra Plastina,   nonché presidente della Società di filosofia italiana, in occasione, appunto, della Giornata Nazionale della Filosofia che si celebra oggi.

Ogni studente, a turno, e in gruppi, ha presentato quest’oggi presso la palestra del Liceo Classico Pitagora il proprio filosofo di Samo con degli interventi, e altri ve ne saranno dunque durante l’anno dedicato ai filosofi con attività che portino alla pratica razionale: “La filosofia non è nulla di astratto ma che ci induce alla pratica di pensiero“, ci ha detto infatti la professoressa Giovanna Ripolo presentando, stamane, i ragazzi dell’istituto crotonese.

Una piccola Agorà, dunque, con a turno le diverse classi, specie i ragazzi dei terzi che, quest’anno, sono introdotti alla studio della filosofia, pratica del sapere che invita alla libertà: “I ragazzi sono generalmente bravi quando discutono traendo spunto dalla filosofia e non solo – ha ricordato il dirigente Scolastico Natascia Senatore –  in questo caso la filosofia ci sta fornendo spazi di riflessione che li vede protagonisti. Ci saranno altri spazi con la letteratura e le altre pratiche del sapere. Tutto ciò che può portare i ragazzi a riappropriarsi dei propri spazi, a riappropriarsi della libertà di pensiero, sarà organizzato per ritrovarsi e fare scuola dunque con la ritrovata socialità”.

Un punto di ripartenza per la scuola: “Abbiamo aspettato diverso tempo ma siamo ripartiti con le nostre iniziative e la strumentazione – ci ha detto appassionato il rappresentante degli studenti Carlo Pili  – e sono particolarmente contento di ricominciare proprio con la filosofia, una materia che introduce all’amore per il sapere e nei tempi d’oggi si ragiona, come dice Pitagora, con la parte pià difficile del nostro corpo che è la lingua, a volte è necessario pensare prima di parlare”.

E proprio Pitagora, di cui l’istituto crotonese porta il nome, è pensatore centrale nella filosofia occidentale: “E’ un filosofo e matematico che cercò il sapere in tutta la sua vita trasmettendolo ai suoi allievi, con una scuola molto rigida e con diverse regole. E solo dopo cinque anni  i discepoli raggiungevano la sua conoscenza“, ha concluso la studentessa Giorgia Fiumanò.

Danilo Ruberto