Il maltempo flagella la Sicilia: crolla ponte a Trapani

Il maltempo flagella la Sicilia: crolla ponte a Trapani

Tragedia evitata di un soffio, nella notte, tra Castellammare del Golfo e Alcamo Marina, in provincia di Trapani, dove un ponte è crollato a causa del cedimento di un pilone. Si tratta del ponte San Bartolomeo, lungo la Statale 187, che collega Alcamo Marina alla attigua Playa di Castellammare del Golfo, una zona frequentatissima nel periodo estivo.

Al momento del crollo, attorno alla mezzanotte, c’era una sola auto in transito vista la tarda ora e il periodo invernale: il conducente è riuscito ad arrestare la sua corsa in tempo fortunatamente. Il cedimento della struttura è stato causato, probabilmente, anche dalle piogge torrenziali che da diversi giorni interessano la Sicilia occidentale. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine e i vigili del fuoco di Alcamo, che hanno effettuato le prime verifiche tecniche e messo in sicurezza l’area.

ANAS: CEDIMENTO PILA PER ECCEZIONALE FIUME
“Le intense precipitazioni che hanno colpito la zona in questi giorni hanno generato un forte ingrossamento del fiume San Bartolomeo, la cui portata in prossimità della foce è eccezionalmente cresciuta in velocità e volume, causando il cedimento di una delle pile con conseguente collasso di una parte del ponte”. Questa la spiegazione data dall’Anas rispetto al crollo del ponte San Bartolomeo tra Alcamo Marina e Castellammare del Golfo, in provincia di Trapani, avvenuto nella tarda serata di ieri lungo la Statale 187. Sul ponte, lungo un centinaio di metri, non erano presenti veicoli al momento del crollo.

SINDACO: TERRITORIO IN GINOCCHIO
“Ho informato la prefettura ed attivato il centro operativo comunale per coordinare le operazioni di protezione civile poiché ci ritroviamo in piena e grave emergenza: il maltempo sta mettendo in ginocchio il territorio con più cedimenti ed allagamenti e stanotte è crollato, fortunatamente senza causare alcun ferito, il ponte sul fiume san Bartolomeo a causa del cedimento del pilone centrale. Un’ulteriore chiusura dell’asse viario dove si sono verificate frane dal costone roccioso sovrastante la ex statale 187. Invito i cittadini a non spostarsi se non necessario o farlo con la massima prudenza poiché sono possibili crolli improvvisi anche in condizioni di apparente normalità. Stiamo monitorando più aree del territorio a rischio. Cedimento e chiusura anche in contrada Intavolata ed altro cedimento in zona Piano Vignazzi”. Lo dice il sindaco di Castellammare del Golfo (Trapani), Nicolò Rizzo, presente sulla Statale 187, in cui è crollato il ponte San Bartolomeo, con polizia municipale e personale dell’ufficio tecnico. Dopo il crollo è in corso la verifica dello stato dei luoghi sulla strada che conduce alla stazione ferroviaria di Castellammare del Golfo e che unisce la città con Alcamo marina.

“Da settimane stiamo vivendo una gravissima emergenza maltempo – prosegue Rizzo -. Trovandomi sui luoghi constato che la furia delle continue e copiose piogge ha creato ingenti danni in tutto il territorio e criticità in più aree cittadine. Occorre mettere in sicurezza tutto il costone sovrastante la ex 187 per le continue frane, molto pericolose per l’incolumità dei cittadini. A seguito di sopralluogo del genio civile e della protezione civile un tratto è chiuso dopo la frana del 21 ottobre poco prima del bivio nord per la spiaggia Playa e del ponte sul fiume appena crollato. Siamo in attesa dell’intervento urgente di consolidamento dopo un precedente crollo e un’altra area messa in sicurezza nel 2019 con intervento finanziato dalla protezione civile. Il territorio è adesso ulteriormente martoriato -conclude Rizzo- dalla gravissima emergenza maltempo che stiamo affrontando. Invito ancora i cittadini a prestare massima attenzione”.

TRE VOLI DIRETTI A PALERMO DIROTTATI A CATANIA E TRAPANI
Tre voli Ryanair dirottati questa mattina dall’aeroporto di Palermo a Catania e Trapani a causa del maltempo. Il primo è il Bologna-Palermo, il cui arrivo era previsto alle 7:55, che è stato dirottato a Fontanarossa. Nello stesso aeroporto etneo è stato dirottato anche il Malpensa-Palermo delle 8:10. All’aeroporto di Trapani-Birgi, invece, è atterrato il Siviglia-Palermo delle 9:15.

FRANA NELL’AGRIGENTINO, EVACUATO HOTEL A BURGIO
Un albergo-ristorante è stato evacuato nel pomeriggio di ieri a Burgio, in provincia di Agrigento, dopo la frana che ha riguardato contrada Campello. Terra e fango hanno invaso il piazzale antistante all’albergo ‘Tenuta Le Querce’, fermandosi sul muro perimetrale della struttura. I 16 ospiti dell’albergo sono stati evacuati a scopo precauzionale. Sul posto i carabinieri della stazione di Burgio.

 

Dire.it