Il “Marrelli” torna in piazza

Il “Marrelli” torna in piazza

Ieri pomeriggio incontro in Prefettura, al quale ha partecipato anche il commissario al rientro sanitario Massimo Scura

Stato di agitazione per i dipendenti del Marrelli Hospital che, ormai, da giorni stazionano in Piazza della Resistenza. Ma come si è giunti a tutto ciò? Nella giornata di lunedì era stata convocata un’assemblea all’interno della struttura del medico imprenditore Massimo Marrelli, alla quale erano stati convocati le massime autorità politiche cittadine, i sindacati e Confindustria, poichè la clinica ha esaurito da quasi due mesi il budget fornito dalla Regione, in quanto convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale. In ragione di ciò, l’azienda non riesce a sostenere l’arrivo di pazienti in convenzione con il Ssn. Dopo questo incontro, il dg dell’Asp di Crotone, Sergio Arena, ha inviato al commissario alla Sanità Massimo Scura un sollecito formale di approvazione della delibera Asp dello scorso mese di marzo, con la quale l’azienda pitagorica ha avanzato il proprio fabbisogno per la specialistica ambulatoriale, in riferimento a prestazioni radiologiche e radioterapiche. La replica del commissario Scura non si è fatta attendere e, nella giornata di martedì, ha rimandato indietro la delibera dell’Asp di Crotone, avendo trovato – secondo quanto riferisce il Marrelli Hospital – alcuni errori all’interno. Da quì è scaturita la protesta pacifica delle maestranze della clinica, dove una parte di esse ha raggiunto gli uffici del commissario al rientro sanitario a Catanzaro, e l’altra il Comune di Crotone. Il neo Prefetto pitagorico, Cosima Di Stani, ha organizzato ieri pomeriggio un incontro in Prefettura con le parti interessate per trovare una soluzione. Presente anche il commissario Scura, che non ha mancato di rappresentare prospettive di opportunità anche ulteriori rispetto a quelle che hanno connotato l’operatività attuale della struttura.

G.L.