In marcia con la Lilt per la prevenzione dei tumori maschili

0
CrotoneOk – Banner News

Il 21 aprile cinque donne partiranno dal centro di Cosenza per arrivare cinque giorni dopo a Crotone: si rinnova l’iniziativa della Lega Italiana Lotta ai Tumori con la Calabria Lilt Road FitWalking Mountain to Coast. Giunta alla sua seconda edizione, se ricordate lo scorso anno partirono dalla costa jonica fino ad arrivare a destinazione nella nostra città. Cambia sia il percorso che la finalità: 150 chilometri e 3 mila metri di dislivello dal mare, passando da San Giovanni in Fiore, Caccuri e Santa Severina, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla prevenzione maschile. E questa campagna parte proprio dall’universo femminile “Rosa per l’azzurro” per combattere certa diffidenza nell’uomo verso la prevenzione dalle neoplasie appunto maschili. Cinque istruttrici di fitwalking, una crotonese (Giuliana Spagnolo), una Toscana, una dal Veneto, l’altra dalla Lombardia e l’ultima dal Piemonte per la camminata salutare nel polmone della Sila, passando dalla vecchia 107, per questa iniziativa che unisce le donne da nord a sud: «ribadiamo l’importanza del movimento, del camminare – ha affermato Damiano Falco, presidente Lilt Crotone – per ridurre l’insorgere delle malattie oncologiche e anche cardiovascolari. Siamo partiti lo scorso anno da Pizzo, i partecipanti dell’anno scorso hanno voluto replicare, per cui siamo riusciti con l’aiuto dei partner a fare quest’impresa anche nel 2019, arrivando questa volta sulla Lega Navale». Continua così il lavoro della Lilt, insieme al sostegno di Confcommercio, che mira da sempre a divulgare corretti stili di vita e buone pratiche per la prevenzione e la lotta ai tumori.

«Abbiamo terminato le parole da spendere verso la Lilt Crotone – ha dichiarato Giovanni Ferrarelli, direttore Confcommercio Crotone – la quale rappresenta un modello positivo per il nostro territorio. Siamo certi che questi tipi di sinergia sono positive per tutta la comunità. Per fare rete c’è bisogno della fiducia, la quale cresce e poi pian piano si fanno cose insieme. Sposare questa iniziative e sostenerle fino alla fine significa migliorare la nostra quotidianità».