Internet e digitale: l’Italia ultima in Europa

Internet e digitale: l’Italia ultima in Europa

Nel periodo tra il 2019 e il 2020, la velocità della banda larga in Europa è cresciuta del 57 % e negli USA del 91 %. I dati arrivano da un articolo pubblicato su internet-casa.com. «La notizia – si legge – è estremamente positiva vista la crescente importanza della banda larga e di internet in generale. Tra smart-working, 5G e didattica a distanza, infatti, mai come ora la dimensione digitale ha un ruolo così rilevante», ma il Bel Paese sembra essere ancora ben lontano dal raggiungere quei risultati attesi che, in piena emergenza sanitaria, richiedono tempi molto più brevi.

Nel contesto del nostro Paese, l’importanza del digitale è già stata segnalata quando il governo ha dichiarato la banda larga (ovvero con velocità di connessione > 2 mbps) infrastruttura strategica. Nel 2015 l’Italia aveva stabilito di voler raggiungere l’85 % delle famiglie con la banda larga con stipula del contratto, ampliando l’obiettivo europeo del 50 %. Ma con una velocità mediana pari a 12.71 mbps nel 2020, l’Italia si colloca all’ultimo posto tra i paesi dell’Unione Europea.

L’Italia si colloca nettamente al di sotto (57 % in meno) della media europea pari a 30.15 mbps e ugualmente sotto la media dell’Europa meridionale (18.46 mpbs) col 32 % in meno.

In termini sia di velocità che di crescita, i nostri vicini e gli altri paesi europei tuttavia ci eclissano: la Francia ha una velocità mediana quasi doppia rispetto a quella italiana con 23.01 mbps ed un tasso di crescita del 70 %. Parimenti la Germania che sfiora i 30 mbps (29.64 mbps) ed è cresciuta del 74 %. A livello di macroaree, l’Europa costituisce l’area con la rete internet più veloce al mondo (30.15 mbps), seguita dall’Oceania con 26.81 mbps e dalle Americhe con 26.68 mbps, segue a distanza l’Asia con 14.61 mbps e, a distanze siderali, l’Africa con 5.43 mbps.

A livello globale, il confronto per l’Italia è impietoso piazzandosi 67esima piazzandosi dietro a paesi ben più poveri e svantaggiati quali Belize, Cambogia o El Salvador. Peggio di noi in Europa fanno soltanto Bosnia, Albania e Macedonia.