Isola Capo Rizzuto, comunità pronta a rinascere con l’impegno dei giovani

Isola Capo Rizzuto, comunità pronta a rinascere con l’impegno dei giovani

Isola C.R. – Una comunità che ha voglia di ripartire dalla forza delle idee e dall’aggregazione sociale. Negli ultimi mesi il centro cittadino ha subito alcuni cambiamenti apportati con dedizione dai ragazzi di “RugArt – La banda del colore”, il gruppo nato ad Isola di Capo Rizzuto nel mese di aprile 2019.

A formarlo Valentina Carvelli, Aurelio Petrocca e Bianca Piscitelli che hanno deciso di lanciare la loro prima idea, quella di riqualificare la scalinata della “ruga” di via Potenza, dipingendola insieme ai bambini del quartiere con i colori caratteristici dell’arcobaleno. Un lavoro che ha portato in pochi giorni ad accogliere il consenso dei cittadini, creando in essa gioia ed entusiasmo, energia utile a rilanciare l’iniziativa.

L’utilizzo del colore dunque come canale comunicativo tra generazioni ma anche come potente mezzo di aggregativo. Ad essere interessati alcuni punti da rivalutare della cittadina, zone che hanno iniziato così ad assumere un nuovo aspetto, colorato e propositivo, facendo da tela per creazioni artistiche. RugArt ad oggi è riuscita a coinvolgere quasi 100 persone, di tutte le età, con la messa in atto di quattro interventi di abbellimento urbano. Ad ispirare le iniziative è la streetart ma le opere sono sempre svolte alla luce del sole e con le dovute autorizzazioni. RugArt, da molti identificato anche con il nome de “la banda del colore”, è un gruppo spontaneo, volontario, apolitico che si arricchisce ogni mese di nuovi volenterosi partecipanti accomunati dalla voglia di esprimere il “bello”.

I ragazzi di RugArt negli ultimi giorni hanno dato vita ad uno dei loro lavori in Piazza Aldo Moro (nei pressi della Villa Comunale). Ad essere interessata, come base, una cambina Enel, la cui parete imbrattata è stata rivalutata attraverso la riproposizione di una frase precedentemente incisa: “Vinceremo contro tutto e resteremo insieme”, un monito di speranza per tutti coloro che cercano la forza di andare avanti tra le mille avversità della vità. Sempre nel fine settimana un altro intervento è stato effettuato dagli alunni e dalle mamme della scuola Primaria del plesso Capo Rizzuto coordinate da Valentina Carvelli e Aurelio Petrocca con autorizzazione del Comune di Isola di Capo Rizzuto nell’area di Piazza Berlinguer.

Ad essere interessate delle operazioni alcune panchine in cemento posizionate al centro dell’area che sono state rivalutate con l’apporto dei colori verde, bianco e rosso, quello che la Costituzione italiana definisce i colori della bandiera nazionale. La colorazione ha così creato una bandiera italiana in un luogo che si pone idealmente come ritrovo per stranieri, anziani e bambini.

L.V.