Isola di Capo Rizzuto, crisi economica: gli agricoltori chiedono aiuti immediati

Isola di Capo Rizzuto, crisi economica: gli agricoltori chiedono aiuti immediati

Isola C.R.– Giornate difficili per gli agricoltori isolitani che nella mattinata di lunedì hanno iniziato una protesta pacifica, proseguita anche nella giornata odierna lungo un’area della S.S. 106 in direzione di Crotone. Mezzi agricoli portati al seguito con tanto di striscioni riportanti il pensiero di molti dei presenti, legati al momento di difficoltà vissuto dal comparto.

Un messaggio molto chiaro è stato rivolto alle Istituzioni in un anno funestato dalla crisi economica aggravata dalla pandemia da Covid-19 oltre che dall’alluvione di Novembre 2020 con perdite fino al 50% rispetto all’anno precedente. Ad essere rivendicati sono gli aiuti economici contenuti nel decreto ristori stilato dal Governo oltre che una spinta supplementare nei confronti della Regione Calabria per la concessione dello Stato di Calamità a seguito degli eventi alluvionali.

Prodotti in alcuni casi rimasti nei campi e la mancanza di possibilità di potere vendere la merce a causa delle restrizioni sono solo alcuni dei problemi mossi dagli agricoltori che, come ogni cultura, impegnano tempo e denaro per la produzione, non riscendo molto spesso a rientrare dalle spese effettuate.

Nelle scorse ore il sindaco Maria Grazia Vittimberga è intervenuto a sostegno degli agricoltori, li ha ascoltati per molto tempo e li ha convinti a liberare momentaneamente la S.S. 106, che gli stessi agricoltori avevano bloccato in maniera pacifica.