Isola di Capo Rizzuto, riscritta la storia del territorio con il Piano Strutturale Comunale

Isola di Capo Rizzuto, riscritta la storia del territorio con il Piano Strutturale Comunale

Riceviamo e pubblichiamo – Isola di Capo Rizzuto (KR) – E storia. Isola Capo Rizzuto ha il suo Piano Strutturale Comunale, la data da segnare sui libri di storia del territorio è il 20 dicembre 2021, ovvero il giorno in cui il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità il punto all’ordine del giorno.

Il Sindaco Maria Grazia Vittimberga, colei che sin dal primo giorno del suo insediamento ha dato mandato agli uffici competenti di portare a compimento questo atto, nel suo intervento ha voluto ringraziare tutti coloro che si sono impegnati e, soprattutto, ha rivolto un messaggio ai consiglieri presenti: “Oggi con il vostro voto avete scritto un’importante pagina di storia di questo territorio, diamo il via ad uno strumento che nei prossimi anni porterà dei grandi benefici al territorio, sono emozionata e vi ringrazio”.

Vista l’importanza è doveroso citare anche l’interno consiglio presente in aula e che senza mezzi termini ha accolto con gioia l’approvazione dell’importante documento che significa un nuovo inizio per il territorio: Santo Pullano, Alessandra Stillitano, Carmen Esposito, Santino Iuliano, Clarissa Cambareri, Roberto Rocca, Massimo Laface, Maria Greca Fauci, Raffaele Gareri, Domenico Bruno, Luigina Vallone, Antonio Maiolo e Antonio Maida; assenti per motivi familiari Maurizio Piscitelli e Gaspare Cavaliere. Anche se non hanno diritto di voto in Consiglio è doveroso citare anche il grande lavoro della Giunta Comunale e in modo particolare dell’Assessore Giuseppe Fera, con delega all’Urbanistica, che ha dato il suo contributo da esperto nella fase conclusiva; l’Ufficio Urbanistica con il responsabile di settore Ing. Caterina Aiello e il responsabile di Procedimento Arch. Onofrio Ventura, L’architetto Roberto Greco, gli ingegneri Antonio Otranto e Pasquale Nicotera e il progettista Paolo Malara insieme al suo staff.

A guidare la macchina dei lavori il Sindaco Maria Grazia Vittimberga che nella sua introduzione fa prima un exursus storico e poi si complimenta con tutti per quanto fatto oggi: “Nel 1975 è stato approvato il Piano di Fabbricazione che sarebbe dovuto essere uno strumento provvisorio in attesa del PRG, ma nonostante gli sforzi degli ultimi 45 anni dove tutti hanno fatto sforzi con una serie di atti, come l’adozione della PRG nella Giunta Milone, ma oggi finalmente ce l’abbiamo fatta e a vincere è Isola Capo Rizzuto”. “Un ringraziamento va dato anche alla precedente amministrazione per aver avviato questo iter che noi abbiamo deciso, con coraggio politico, di portare avanti, avremo potuto farlo da zero, ma abbiamo preferito portare avanti un lavoro già avviati perché i cittadini non meritavano più di perdere tempo, di restare indietro”.

“Il PSC è propedeutico ad una serie di strumenti attuativi fondamentali per lo sviluppo del territorio, adesso i cittadini devono comprendere quanto sia importato questo atto. Basta alle costruzioni abusive, basta alle costruzioni spropositate, da oggi in poi costruisce dovrà adattarsi a delle regole che da qui a qualche anno ci daranno quella giusta maturità per diventare una città a tutti gli effetti”. L’Assessore Giuseppe Fera, esperto di urbanistica da un punto di vista tecnico si dice soddisfatto di quanto fatto: “Oggi Isola Capo Rizzuto è tra i pochi comuni in Calabria ad avere un Piano Strutturale Comunale ed è da qui che si deve ripartire per la crescita del territorio, questo è uno strumento di sviluppo e non solo urbanistico, non appartiene ai tecnici o alla politica ma ai cittadini”.

L’Architetto Paola Malara, nel suo intervento tecnico sottolinea che “Da oggi, con questo PSC, Isola Capo Rizzuto ha la possibilità di decidere il proprio futuro”. Si sono poi susseguiti altri interventi tecnici e politici, soprattutto di soddisfazione e felicità da parte dell’intero consiglio con la lettura delle varie dichiarazioni voto e, infine, il punto è stato approvato all’unanimità.

Il presidente Luigi Rizzo ha sottolineato che il PSC verrà presentato ai cittadini con vari appuntamenti sul territorio. Nello stesso consiglio si è registrata anche la nomina dei nuovi assessori Carlo Cassano e Antonella Pagliuso; l’approvazione di alcuni debiti fuori bilancio e l’acquisizione al patrimonio di beni confiscati alla criminalità organizzata.

Ufficio Stampa – Comune di Isola di Capo Rizzuto