Isola di Capo Rizzuto, Vittimberga tra i 55 Sindaci del Sud che hanno scritto a Mattarella

Isola di Capo Rizzuto, Vittimberga tra i 55 Sindaci del Sud che hanno scritto a Mattarella

Isola di Capo Rizzuto (KR) – C’è anche Maria Grazia Vittimberga tra i 55 Sindaci del Sud che tra natale e capodanno hanno scritto una lettera al Presidente Sergio Mattarella, inerente il delicato tema dell’autonomia differenziata.

L’appello al Quirinale arriva dopo la proposta del Ministro Roberto Calderoli che rischia di aumentare i divari tra nord e sud. Nelle scorse settimane, lo stesso Sindaco aveva anche promosso e patrocinato un convegno sull’Autonomia Differenziata organizzato da “Primavera della Calabria” con la partecipazione del giornalista de “Il Mattino” Marco Esposito.

Di seguito la lettera inviata al Presidente:

Egregio Presidente,
La ringraziamo per aver fatto riferimento, nel Suo discorso di fine anno, alla Costituzione e alle ingiustizie determinate dalle differenze tra i diversi territori del nostro Paese.

Le chiediamo di suggerire alle forze politiche del nostro Paese di prevedere, al primo posto della loro agenda politica, misure che possano ridurre queste distanze – su indicatori come la mortalità infantile, la diversa aspettativa di vita (minore di 3,7 per un bambino di Caltanissetta rispetto a un coetaneo di Firenze), il ricorso a cure mediche fuori regione, il tasso di disoccupazione, l’emigrazione intellettuale, la dotazione infrastrutturale, l’occupazione femminile, la qualità del sistema scolastico e universitario, eccetera – anziché insistere su un progetto di autonomia differenziata che potrà soltanto acuirle.

Le saremmo grati se volesse ricevere la nostra rete di sindaci “Recovery Sud”, che per la prima volta nella storia d’Italia sta riunendo amministratori del Mezzogiorno decisi a promuovere un’azione congiunta per il superamento degli storici divari, affermando il valore della coesione nazionale e proponendo soluzioni a partire da un confronto fondato su un’analisi più puntuale dei bisogni dei nostri territori.
L’occasione è gradita per porgerLe i nostri più sentiti Auguri di Buon Anno.