Italiani amanti delle serie Tv, in media 12 ore a settimana

Italiani amanti delle serie Tv, in media 12 ore a settimana

Gli italiani sono grandi consumatori di serie tv.

Lo conferma anche lo studio commissionato da Serially, la prima piattaforma streaming italiana gratuita dedicata a serie tv internazionali inedite in Italia, per comprendere le abitudini di consumo dei propri utenti: la media è infatti di 12 ore alla settimana con un incremento a 15 ore per le donne. Alle serie si accompagna il consumo di cibo, non solo di snack: il 45% del campione, infatti, è solito consumare i pasti principali più volte a settimana in compagnia delle serie tv.

I canali maggiormente utilizzati per la visione delle serie tv sono molteplici per singolo utente, confermando la tesi di una fruizione sempre più multidevice: un modo quindi di rimanere connessi con l’intrattenimento attraverso modalità diverse in base al contesto della giornata. Le smart tv sono utilizzate da circa il 60% degli intervistati, dato che sale al 70% per gli utenti di fascia compresa tra i 35 e 44 anni, seguite dal computer (56%), preferito soprattutto dai più giovani (dato che sale al 70% nella fascia 19-24 anni). Terzo posto per gli smartphone, utilizzati dal 55% degli intervistati, a sottolineare quanto le serie tv siano entrate appieno nelle vite degli italiani accompagnandoli in ogni loro spostamento (dal tragitto per andare al lavoro o a scuola, alla palestra sul tapis roulant o sulla cyclette).

La ricerca, inoltre, conferma l’interesse nei confronti del modello Avod (il modello di business di Serially) ovvero la possibilità di fruire di un servizio streaming serie tv gratuito (di cui Serially è il primo caso in Italia) con visualizzazione di spot pubblicitari: l’85% del campione si è dichiarato interessato a questo tipo di modello, il 7% si è dichiarato indifferente e solo l’8% preferirebbe pagare per non visualizzare la pubblicità.

Fonte: Dire.it