La Commissione Pari Opportunità a lavoro per creare lo sportello maltrattanti

0

Nei giorni scorsi si è riunita la Commissione Pari Opportunità del Comune di Crotone, per discutere sul percorso concordato tempo fa con la Cooperativa Sociale Noemi presieduta da suor Michela Marchetti, per creare uno sportello maltrattanti sul nostro territorio. Dal Protocollo d’Intesa stipulato tra la Commissione Pari Opportunità e il Centro Calabrese di Solidarietà di Catanzaro della Presidente dottoressa Isolia Mantelli, si è creato un tavolo tecnico nella sala giunta per discutere su come muoversi nel territorio crotonese, con tutte le azioni da mettere in atto per prevenire e contrastare il fenomeno della violenza sulle donne e, nello specifico, ponendo l’attenzione sulla figura del maltrattante e sull’importanza di specifici percorsi rieducativi da individuare ed indicare, considerando che il Centro di solidarietà di Catanzaro è promotore sul nostro territorio. «L’idea di creare questo tavolo tecnico è vedere persone che credono in questo progetto – ha dichiarato la dottoressa  Katia Lupia, psicologa e componente della Commissione – persone che credono che anche il maltrattante debba essere curato e assistito, questo è un passo per sconfiggere la violenza sulle donne, in un’ottica di prevenzione si può fare rete sul territorio, si può creare la giusta strada per poter aprire questo sportello per i maltrattanti proprio a Crotone». Vi ha preso parte suor Michela Marchetti del Centro Noemi, il Centro di salute mentale presieduto dalla dottoressa Leila Suffredini, la vice presidente dell’Albo degli assistenti sociali dottoressa Muri, l’assessore Alessia Romano e l’avvocatessa Bilotti delegato dell’Albo degli avvocati.