La dieta Mediterranea: menù tutto made in sud

Patrimonio dell’Unesco, questo modello alimentare ha grandi benefici per la salute e il benessere
0

Omcs – Banner News

Le feste sono belle e finite, il nuovo anno è iniziato ed è arrivato il momento di rimettersi in forma. Come è nostra abitudine, durante tutto il periodo delle festività natalizie – e quindi, diciamo la verità, per oltre un mese – ci concediamo tante deliziose golosità. Pranzi e cenoni, serate in compagnia all’insegna di piatti prelibati, dolci di ogni tipo, pandori, panettoni, bibite e spumante, insomma, diciamo addio ai tanti buoni propositi e soprattutto a quell’ equilibrio alimentare necessario per sentirsi in forma e soprattutto per sentirsi bene.

Questo è dunque il periodo giusto per rimettersi sulla retta via, per disintossicarsi dalle calorie in eccesso, dai grassi esagerati e da tanti cibi poco sani, per ritornare a una dieta equilibrata che non vuol dire assolutamente non mangiare. Basta infatti davvero poco in tavola e in cucina per aiutare l’organismo. Basta insomma mangiare cibi nutrienti ma soprattutto buoni che spesso sono vere e proprie eccellenze dell’arte culinaria non solo italiana ma addirittura mondiale. E la dieta giusta da seguire, quella che davvero ci consente di vivere meglio e di nutrirci alla perfezione, appartiene alla nostra tradizione. Parliamo della dieta mediterranea. Secondo quanto scritto sul sito della Fondazione Dieta Mediterranea, nata proprio per promuovere, tutelare e aiutare la ricerca su questo importante modello alimentare.


«La Dieta Mediterranea è l’insieme delle abitudini alimentari dei popoli del bacino del Mediterraneo, che si sono consolidate nei secoli e sono rimaste pressoché immutate fino al boom economico degli anni ’50. Questo insieme di abitudini consiste principalmente nel consumo abbondante di: pane, pasta, verdure, insalate, legumi, frutta e frutta secca. Inoltre, le caratteristiche della dieta comprendono il consumo di pesce, carne bianca, latticini, uova e olio d’oliva, che contiene grassi di qualità superiore, meno nocivi di quelli animali, e anzi salutari per l’organismo». Insomma tutti alimenti che siamo soliti usare per le nostre ricette e che si allontana da quei “regimi” alimentari tanto difficili da seguiri e fatti di rinunce. Ma non è tutto, la dieta mediterranea oltre che essere un ottimo “menù” per mantenersi in forma aiuta la salute.

E’ alla base della Dieta Mediterranea, oltre ad essere il piatto per eccellenza della nostra tradizione: è la pasta. «Lo dice la Dieta Mediterranea e lo dicono gli esperti: la pasta non fa ingrassare, anzi, non può davvero mancare sulla tavola soprattutto di noi italiani. – A dirlo è Salvatore Astrorino dell’omonimo pastificio che riesce con la sua produzione a rievocare la bellezza e la genuinità  della pasta fatta in casa. «Attraverso i nostri prodotti – spiega Astorino – vogliamo tornare alle orgini e lo facciamo con passione e dedizione. La nostra produzione è tutta made in sud. La pasta viene infatti preparata con una miscela di grani duri calabresi e siciliani. Tutte materie prime di qualità, per offrire quell’inimitabile sapore di tradione».

Tra gli alimenti inseriti nella dieta mediterranea ci sono le uova. Importanti nella crescita del bambino, possono essere preparate in più modi mantenendo gusto e proprietà. Lo sa bene Gabriele Benincasa, titolare 20dell’omonima azienda avicola. «Alleviamo le nostre galline nel pieno rispetto del benessere animale e siamo contenti di produrre un prodotto come l’uovo che non dovrebbe mai mancare nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata in quanto sono un’ottima fonte di proteine e forniscono quantità significative di molti micronutrienti utili all’organismo umano (vitamina A, riboflavina , acido folico, vitamina B6 , vitamina B12, ferro, calcio, fosforo e potassio). Questo alimento è talmente insostituibile che è stata istituita la giornata mondiale dell’uovo che ricorre il secondo venerdì di ottobre di ogni anno».