La Pallavolo Crotone continua a vincere: adesso è terza

La Pallavolo Crotone continua a vincere: adesso è terza

Pallavolo Crotone – La vittoria preventivata delle Sirene Crotonesi è arrivata con un sonoro 3/0 ai danni della Stefanese Volley di Santo Stefano di Camastra (ME), chiamato a racimolare punti per raggiungere la salvezza che resta l’obiettivo stagionale, diverso dalla formazione di casa che continua a dimostrare di meritarsi le prime posizione in classifica che vede 3 squadre in 2 punti. Situazione che conferma che sarà un campionato lungo e molto avvincente, dove ogni incontro è fondamentale.

Mister Asteriti in settimana ha dovuto far fronte ad alcune emergenze il lutto che ha colpito la veterana Debora Cosentino e venerdì la febbre che aveva messo “K0” Marcella Maggipinto. Lo staff tecnico quindi ha passato giorni a studiare le formazioni più disparate provando in allenamento a far ricoprire ruoli nuovi alle diverse giocatrici che aveva a disposizione.

Fortuna vuole che domenica la condizione fisica di Maggipinto si migliorata e che Cosentino ha risposto “presente” alla convocazione permettendo così al Crotone di schierare la formazione tipo, che sta dando i suoi frutti. Il divario nel gioco tra le due formazioni si è subito notato in campo con la formazione di casa che dopo aver preso un largo divario di punti ha chiuso il set 25/14.

Nel secondo set la musica non cambia, Misceo e Biscardi si giocano la palma di top-scorer con la prima che realizza 13 punti e la seconda 18 che hanno permesso di chiudendo il set con 25/16.
Nel 3° ed ultimo set grazie alla prestazione magistrale in ricezione di Capitan Cesario (72% positiva) e Maggipinto (62%) e la regia di Gernone che serve al centro ottimamente per Confaloni (4 punti con 48% positiva) e soprattutto Greco 10 punti (MVP dell’incontro) la squadra di Crotone chiude l’incontro sul punteggio 25/16.

Mister Asteriti: la settimana travagliata ha dimostrato e rafforzato esistenza di un gruppo molto compatto e deciso. La vittoria non è mai stata in discussione, dopo averla messa in archivio, pensiamo alla prossima trasferta siciliana contro la Logos Ardens Comiso.