La Rari Nantes Crotone pronta alla grande battaglia: ritornare in Serie A2

La Rari Nantes Crotone pronta alla grande battaglia: ritornare in Serie A2

Nella diciassettesima giornata del Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile di Serie B, la Rari Nantes L. Auditore ospiterà  sabato 11 Giugno alle 15.00, a Messina, da squadra di casa, la compagine della SSD Unime  squadra retrocessa dalla serie A2 2021 e attualmente sesta forza del Girone 4 con 17 punti in classifica.

Dopo la netta vittoria di sabato scorso contro la Waterpolo Palermo – e la matematica conquista della partecipazione ai playoff promozione – la partita di sabato non potrà essere in alcun modo sbagliata: null’altro da chiedere che vittoria e tre punti. Fondamentali per il consolidamento del primo posto in classifica, in vista dell’ultima giornata di campionato che vedrà la formazione pitagorica affrontare la Polisportiva Acese – seconda in classifica a meno due dall’Auditore ed impegnata nella difficile trasferta di Palermo contro la Waterpolo – unica squadra in grado di battere i ragazzi di Mister Francesco Arcuri.

Classifica che attualmente premia la Rari Nantes Crotone come compagine con il maggior numero di punti conquistati in tutta la Serie B nazionale – 40 squadre divise nei 4 gironi nazionali – con 45 punti, frutto di 15 vittorie e una sconfitta, seconda miglior difesa (dietro solo al Chiavari) e quarto miglior attacco dell’intero campionato (dietro a Waterpolo Palermo, Polisportiva Acese e Padova).

La classifica partita rognosa con un’unica squadra che ha tutto da perdere. Siamo noi. Da parecchio tempo ormai. Da quando abbiamo compreso di poter giocare per vincere questo girone e puntare agli spareggi promozione, ogni partita è un macigno da sollevare e spazzare via – specifica il Presidente Vincenzo Arcuri – La netta, bella ed emozionante vittoria ottenuto contro la Waterpolo Palermo ci ha confermato come squadra forte, forse la più forte del Girone, vedremo il raffronto a fine girone con la Polisportiva Acese. Ci rende entusiasti, ma ci rimette la responsabilità di non poter sbagliare. Troppo importante mantenere il primo posto in vista dei playoff promozione: ci darebbe il vantaggio del campo e, data la possibilità di giocare a Crotone, nell’impianto olimpionico gestito, sarebbe un’opportunità più unica che rara.

Vincere sabato contro la temibile SSD Unime – nel suo roster sono presenti giocatori molto forti e che hanno vissuto e calcato prosceni ben più importanti, un lusso per questa categoria, ed in partite così importanti sanno mettersi in mostra e anzi saranno desiderosi di farci lo sgambetto – sarebbe importantissimo. Dobbiamo mantenere altissima la concentrazione, soprattutto, ad inizio partita per incanalarla sui ritmi e tempi di gioco a noi più graditi.

Consentitemi di elogiare i ragazzi ed il tecnico. Siamo l’unica squadra agonistica italiana – forse anche in tutti gli sport di squadra – ad aver giocato tutte le partite del proprio campionato di riferimento fuori casa. In casa delle nostre rivali e concorrenti. I numeri della nostra classifica parlano chiaro. Tutti ci aspettavano al varco pronti a sottolineare come fosse impossibile per noi essere una squadra, muoverci da squadra. Ed invece: probabilmente esprimiamo il miglior gioco dell’intero girone, fatto di qualità esecutiva e nei fondamentali. Siamo primi in classifica da tempo, abbiamo conquistato più punti di tutte le partecipati alla Serie B ed abbiamo la migliore difesa del girone e la seconda migliore dell’intero campionato. Merito enorme ai ragazzi ed al Mister. Il lavoro svolto è stato enorme. Il risultato raggiunto è davvero incredibile.

Adesso abbiamo il dovere di completare l’opera, vincendo sabato e vincendo a Catania, sabato 18 Giugno contro la Polisportiva Acese. Per poi prepararci mentalmente e fisicamente per i playoff promozione.”.