La Terza età, un’alba tutta da vivere: al Museo di Pitagora si discute come viverla meglio

La Terza età, un’alba tutta da vivere: al Museo di Pitagora si discute come viverla meglio

Terza Età …un buio tramonto o una nuova alba tutta da vivere…

Si è tenuta sabato 19 marzo, presso il Museo e Giardini di Pitagora, la Tavola Rotonda sulla Terza Età, organizzato dal Centro Studi di Naturopatia e Nutriterapia del Dott. Raffaele Torchia di Crotone in collaborazione con l’Università Popolare AVALON di Napoli. Inizio dell’evento è stato singolare, un po’ come tutta la mattinata, iniziando con l’inno di Mameli e gli onori al Tricolore grazie al contributo degli “Amici Bersaglieri in Congedo d’Italia di Crotone” con il Capitano Antonio Sessa.

Moderatore Roby Contarino, che con estrema puntualità e professionalità nei suoi commenti nel presentare i Relatori, ha fatto aprire i lavori al Dott. Torchia che ha rimarcato la delicata fase della terza età e l’importanza di mettere in campo importanti iniziative. Il Sindaco Vincenzo Voce ha sottolineato la fragilità di questa fase dell’età concludendo con i saluti da parte della Giunta del Comune di Crotone. Interessantissima relazione sulla Fede nella maturità vista come qualcosa di bello e non come qualcosa che spaventa è stato l’intervento dell’Arcivescovo di Crotone Mons. Angelo Panzetta.

L’Assessore alla Cultura, Rachele Via, ha evidenziato che non esiste età per studiare, imparare e quindi confrontarsi. Si è parlato anche della Dieta Chetogenica New Penta, con la Dr.ssa Giovanna Vitaliano, proponendo una sana alimentazione con preparati alimentari di altissima qualità per vivere meglio e per contrastare adiposità localizzate, sovrappeso e obesità. Altra sorpresa dell’evento è stata la presenza della Dottoressa Nadia Nardi, Teacher dello Yoga della Risata, che ha spiegato l’importanza della risata nella vita e con la collaborazione dell’Associazione Clownterapia “Regalerò un Sogno” di Crotone, è riuscita a coinvolgere tutti i presenti con esercizi di risate, balli e canti.

La Prof.ssa Francesca Pellegrino, Delegato Coni Provinciale, ha sottolineato nella sua ampia e completa relazione quanto sia di primaria importanza il movimento per un benessere psicofisico. Per finire, bellissimo l’intervento del Presidente dell’Associazione “Vivere Sorridendo”, Dott. Giovanni Marsala, nell’evidenziare in questa fase dell’età l’importanza di un Centro di ascolto per i malati oncologici. E’ stata anche letta una poesia scritta per l’occasione sulla Terza Età da un Poeta crotonese, Antonio Sibilla. Ciliegina sulla torta è stato l’intervento conclusivo del Rag. Antonino Leo di quanto l’esistenza di un Centro diurno per Anziani, possa colmare un po’ la solitudine, annunciando prossimamente l’apertura a Crotone del “Centro Anziani L’Archè.