Lamezia, il Vescovo Parisi inizia il suo ministero visitando i malati dell’Ospedale

Lamezia, il Vescovo Parisi inizia il suo ministero visitando i malati dell’Ospedale

Dobbiamo imparare che a servire Gesù nella carne del malato siete voi e dobbiamo apprendere da voi come. Prendersi cura è una espressione molto singolare anche nei testi biblici: significa sentire la responsabilità della vita dell’altro”, ha detto così questa mattina Monsignor Serafino Parisi nel giorno del suo ingresso nella Diocesi di Lamezia Terme, di cui prenderà possesso questa sera alle ore 18,00 presso la Basilica Cattedrale.

Il nuovo vescovo della Diocesi Lametina, che è succeduto a Monsignor Giuseppe Schillaci oggi presule di Nicosia (Enna), ha iniziato il suo ministero proprio dall’ospedale  “S. Giovanni Paolo II”. “Don Serafino” è stato accolto dal direttore sanitario del presidio ospedaliero  Rita Teresa Marasco, dai medici e operatori sanitari, con un momento di preghiera nella cappella dell’ospedale insieme al cappellano  padre Giuseppe Ferrara e dal direttore dell’ufficio diocesano di pastorale della salute don Francesco Farina.

Voi ad ogni livello avete un grande compito – ha detto – Io vengo qui con grande disponibilità per sostenere, dare supporto, per dare uno slancio al vostro servizio. Abbiamo bisogno soltanto di una condizione, che rappresenta una scelta e uno stile di vita: il timbro dell’umanità. Siamo chiamati ad avere gli stessi sentimenti gli uni per gli altri, aprirci all’altro, incontrare l’altro non come un paziente, non come un numero su una cartella clinica, ma guardare l’altro e servirlo come persona umana. Gesù è venuto a dirci che dobbiamo recuperare il livello più alto dell’umanità, la donna e l’uomo ad immagine e somiglianza di Dio. Non guardare all’altro come fonte di monetizzazione, ma puntare alla dignità dell’altro”. Il Vescovo  poi fatto visita ai pazienti  di alcuni reparti dell’ospedale San Giovanni Paolo II.