L’attività fisica può ridurre il rischio di morte prematura

L’attività fisica può ridurre il rischio di morte prematura

L’attività fisica può ridurre fino al 31% rischio di morte prematura.

Aindicarlo sono i risultati di una nuova ricerca, coordinata dalla Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston, che ha valutato l’impatto sulla salute dell’attività fisica sia moderata sia intensa su oltre 100mila persone seguite per 30 anni

Fare attività fisica a intensità moderata o intensa aiuterebbe a ridurre il rischio di morte prematura e malattie cardiovascolari del 19-21%. Percentuale che potrebbe salire fino al 31% raddoppiando i tempi dedicati all’attività fisica moderata da 75-150 minuti di allenamento a settimana a 150-300. A indicarlo sono i risultati di un nuovo studio, coordinato dalla Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston, negli Usa, e pubblicato su Circulation.