Lello Arena apre la prosa al Teatro Apollo con “Parenti Serpenti”

Lello Arena apre la prosa al Teatro Apollo con “Parenti Serpenti”

Parenti serpenti è ben conosciuto come film di Mario Monicelli, tratto dalla piece teatrale di Carmine Amoroso, arrivato ieri sera in scena presso il Teatro Apollo all’interno della stagione teatrale della Beethoven Acam, l’Hera della Magna Grecia, giunta alla quarta edizione.

Sipario alzato sui rancori e gelosie di una comune famiglia italiana, con l’attore Lello Arena che fa ridere e commuovere,  il quale insieme alla moglie aspetta i figli per passare un Natale insieme. “Attuale spero non tanto – ci ha detto l’attore – spero che non ci sia gente che faccia saltare i genitori mettendogli una stufa in casa- Sicuramente quest’opera parla della condizione degli anziani che dovrebbero essere memoria, risorsa, ricchezza e testimonianza, mentre a volte vengono liquidati con delle esplosioni“.

La prima versione è quella messa in scena ieri sera al Teatro Apollo, scritta da Carmine Amoroso, e poi messa in scena per il grande schermo da Monicelli: “Il film è diventato poi famosissimo, l’idea di essere presenti fisicamente e spiare e sentire gli odori di questa casa, sentire i litigi in termini di potenza e difficoltà fa la differenza con il film che è bidimensionale e non consente di partecipare come a teatro succede”.

In un gremito teatro, tanti applausi per la compagnia teatrale capitanata dall’attore famoso: “E’ quello che dobbiamo fare, continuare con il teatro e in sicurezza con le mascherine, il sold out ovunque di Parenti Serpenti fa capire quanto il teatro sia importante nella vita di ognuno“.

Intanto la stagione teatrale della Beethoven Acam va avanti con gli appuntamenti musicali: il 9 dicembre al Teatro Apollo il concerto di Grazia Di Michele, Mariella Nava e Rossana Casale.