Lettera dell’ennesimo crotonese al Nord: “Come si può sguazzare in uno stato di degrado assoluto”?

Lettera dell’ennesimo crotonese al Nord: “Come si può sguazzare in uno stato di degrado assoluto”?

Chi vi scrive é un crotonese emigrato al nord come tanti, troppi…..Sono venuto con la mia famiglia per le vacanze estive dopo tre anni che mancavo, e mi fa davvero male constatare che abbiamo trovato una città
letteralmente putrefatta!!!!

Non so se non ero più abituato io al fatto di trovarmi in un contesto cosí disagiato, oppure qui la situazione é realmente peggiorata….

Quello che mi chiedo é, come si puó sguazzare in uno stato di degrado assoluto… zone dove la puzza di spazzatura è molto forte e te la porti fino a quando rientri in casa….Strade in uno stato pietoso…Roba da far accapponare la pelle…non sai mai se guidare e guardare normalmente di fronte a te, o stare attendo a non distruggere i pneumatici dell’auto….Un abbandono e un incuria del verde pubblico che sicuramente non aiutano a rendere Crotone una ambita meta turistica…L’acqua che da decenni manca puntualmente ad Agosto!!!! Un disagio senza fine!!! Ho visto attività di ristorazione già flagellate da pandemia e difficoltà a stare in piedi, per via di tasse e basso potere d’acquisto, dover mandare via i clienti per l’inefficenza del servizio idrico….
Allora io mi chiedo per quanto tempo la gente onesta di questo posto, debba sentirsi mortificata e privata della dignità umana????

E mi rivolgo soprattutto ai cittadini!
Perché se é vero che questa amministrazione comunale non sia capace di sopperire alle problematiche, é altrettanto vero che nessuno si indigna e cerchi di lanciare un segnale concreto (e non social) per cercare di far sentire la propria voce!! Ho visto la rassegnazione sui volti di questa gente!!! Una totale mancanza di orgoglio….So che può sembrare cruento, ma voglio paragonare questa situazione ad una persona malata di cancro, che scopre di essere malata e non si cura in nessun modo perché già rassegnata al proprio destino…. Quando si ha una malattia, normalmente, ci si cerca di curare per guarire…poi si puó soccombere, ma quantomeno si prova ad estirpare un male….Ecco…Per me Crotone é malata di cancro!!!… Bella e rovinata…maltrattata ed abusata.…É un peccato enorme lasciare che le cose vadano così solo perchè in questo momento é così!!! Non so cosa altro debba succedere per risvegliare le coscienze della mia gente, perchè penso che più in basso di così non si possa andare….

Ho lasciato il mio cuore qui….E desidero che un giorno i nostri figli possano tornare ed investire in una terra non più martoriata…Certo, dirlo adesso sembra pura utopia, ma mi piace pensare che un giorno Crotone e la Calabria diventino il vero fiore all’occhiello dell’Italia e dell’Europa..

Con affetto..

Luca Rocca

L’ennesimo crotonese al nord