Lo spettacolo del drammaturgo napoletano Antonio Grosso al Grandinetti

Lo spettacolo del drammaturgo napoletano Antonio Grosso al Grandinetti

Prosegue la nuova stagione teatrale Vacantiandu realizzata dall’Associazione teatrale I Vacantusi di Lamezia Terme in collaborazione con FITA e la direzione artistica di Nico Morelli e Diego Ruiz.

Per la sezione dedicata al teatro amatoriale, sabato 26 febbraio, alle ore 21.00, al Teatro Grandinetti di Lamezia Terme andrà in scena la commedia “Minchia Signor Tenente!” della Compagnia Il volo delle Comete di Amantea (CS), regia di Giacomo Aversa.

Lo spettacolo è scritto da un giovane e talentuoso attore/drammaturgo napoletano, Antonio Grosso, il quale si ispira proprio alla canzone-denuncia presentata da Giorgio Faletti a San Remo nel 1994. “Minchia Signor Tenente!” affronta, infatti, il tema difficile e spinoso della legalità e di coloro che sono delegati a farla rispettare, quegli uomini che non fanno notizia eppure sono la forza di riferimento per infondere sicurezza a tutti i cittadini: i Carabinieri.

Ambientata in un piccolo paese di provincia senza precise coordinate geografiche, la storia racconta la vita lenta e ordinaria di una piccola Stazione dei Carabinieri nella quale la routine quotidiana è interrotta da un importante evento: la presenza, nel paese, di un famoso latitante. L’autore tratta il tema con intelligenza, ironia e sensibilità intrecciandovi anche una storia d’amore.

Attiva l’iniziativa “Ti invito a teatro” promossa dalla compagnia teatrale I Vacantusi e sostenuta dalla Terza Commissione Consiliare del Comune di Lamezia Terme. L’iniziativa, a cui ha aderito anche la Caritas diocesana di Lamezia, riserva fino a cento biglietti gratuiti per ogni spettacolo ed è rivolta a giovani studenti, a persone anziane e a coloro che appartengono a fasce sociali deboli per offrire loro la possibilità di assistere agli spettacoli dal vivo.

Per richiedere il biglietto gratuito: ivacantusi@gmail.com oppure tel. 0968 23564 – cel. 327 1310708. Gli studenti saranno, invece, coinvolti dalla propria scuola.

Il programma completo su ivacantusi.com

Accrediti stampa info@lineerelations.it



Articoli Correlati: