Lo sport è un farmaco, riduce del 30% il rischio di morte prematura e tante patologie

Lo sport è un farmaco, riduce del 30% il rischio di morte prematura e tante patologie

L’attività fisica riduce del 30 per cento il rischio di morte prematura, di malattia cardiovascolare e ictus, di diabete tipo II, di cancro al colon e al seno e di depressione, per questo è fondamentale il suo riconoscimento come mezzo terapeutico e di prevenzione attraverso la possibilità di prescrizione medica.

Questo il tema al centro della conferenza stampa ‘Lo sport come medicina: un patto per la salute e il benessere dei cittadini’, organizzata su iniziativa della senatrice Daniela Sbrollini, presidente Intergruppo parlamentare ‘Qualità di Vita nelle Città‘, con il supporto scientifico e istituzionale di Intergruppo Parlamentare Qualità di Vita nelle Città, Health City Institute, Fondazione SportCity, Osservatorio Permanente sullo Sport e con il patrocinio dell’ANCI, che si terrà questo pomeriggio al Senato della Repubblica.

Lo sport è un ‘farmaco‘ che non ha controindicazioni e fa bene a tutte le età, per questo, già durante la diciottesima legislatura, erano state fatte proposte nel riconoscere il valore formativo, sociale, di promozione del benessere psicofisico dell’attività sportiva.

Per continuare quanto iniziato e favorire la considerazione dello sport come strumento per investire sul miglioramento del Paese, recentemente ho presentato un disegno di legge, l’Atto Senato n. 135 della XIX Legislatura del 13 Ottobre 2022 su ‘Disposizioni recanti interventi finalizzati all’introduzione dell’esercizio fisico come strumento di prevenzione e terapia all’interno del Servizio sanitario nazionale’, per dare la possibilità a pediatri, medici di medicina generale, specialisti di inserirlo in ricetta medica, così che le famiglie possano usufruire delle detrazioni fiscali. La speranza è che, recuperando attraverso il 730 parte dell’investimento, le persone siano incentivate a impegnarsi in attività positive per la propria salute’, afferma Sbrollini.