Melissa, un murale di “Rosapesca” racconta storia e tesori di un’intera comunità

Melissa, un murale di “Rosapesca” racconta storia e tesori di un’intera comunità

Melissa (KR) – Un murales ampio, creato nei pressi della sede comunale. Prodotti e richiami al territorio, alla sua bellezza, alla sua storia e alle sue tradizioni. Uno dei tre Comuni “Bandiera Blu”, Melissa, continua a legare il suo nome alla promozione e all’accoglienza.

«Essere stati riconfermati anche per quest’anno come “Bandiera Blu è un risultato che ci inorgoglisce e che inorgoglisce la comunità – ha sottolineato il sindaco  Raffaele Falbo traguardo raggiunto grazie al lavoro che sicuramente fa l’Amministrazione Comunale ma fa parte di una mentalità consolidata rivolta all’ambiente. Possiamo contare su parametri che aumentano quotidianamente in positivo. La mia Amministrazione ha lavorato molto sulla raccolta differenziata con un valore di circa il 75% di raccolta. Monitoriamo quotidianamente i depuratori, con la speranza che la Regione Calabria possa elargire quanto prima i finanziamenti necessari a migliorare le “performance” e poi la cultura dell’ambiente. Il 4 giugno saremo a Firenze a prendere la bandiera “Plastic Fee”, un ulteriore gagliardetto che aggiungeremo a quelli che già possiamo vantare».

Un murales svetta ora davanti alla Casa Comunale, opera di un artista locale, Francesca Affatato, alias Rosapesca. «Questo murales è stata un intuizione, con il suggerimento di tante persone che ormai collaborano da anni con il Comune di Melissa. Non si tratta di sicuro di una novità visto che molti Borghi, molti paesi, stanno lavorando in questo senso, abbellendo il territorio e riuscendo a recuperare degli spazi diciamo “vuoti” attraverso la composizione di murales».

Lo stesso Raffaele Falbo ha voluto rendere omaggio all’autrice. «Francesca è una nostra concittadina – ha concluso il sindaco -, si trovava all’estero ed è rientrata nella fase pandemica mettendosi a disposizione. La cosa bella, da sottolineare, è che lo stesso è stato donato alla comunità di Melissa. Nel caso di nuove opere, ovviamente, verrà remunerata. Si è trattata di un’opera spontanea e lei stessa è riuscita attraverso questi disegni a raccontare sia Melissa che Torre Melissa. Il mio augurio, come Sindaco, è quello che tanti altri potranno essere creati nei prossimi mesi per raccontare la straordinaria storia della nostra comunità». Nei giorni scorsi lo stesso primo cittadino ha fatto visita all’artista Rosapesca in segno di apprezzamento per il lavoro svolto con amore e dedizione.

L.V.