Menzione speciale a Tommaso Gatto e Massimo Musardo: salvarono una vita

Menzione speciale a Tommaso Gatto e Massimo Musardo: salvarono una vita

La vedova Gatto e il sindaco di Crotone

Sono risuonate forti, nella Sala Consiliare, parole come “grazie”, “amicizia” in occasione della cerimonia di conferimento della “menzione speciale”, ai sensi del Regolamento Comunale per la concessione delle Civiche Benemerenze, concessa dal Comune di Crotone alla memoria del vice brigadiere della Guardia di Finanza Tommaso Gatto e all’appuntato della Guardia di Finanza Massimo Musardo.

Una cerimonia semplice ma allo stesso tempo sentita per ricordare, in occasione del terzo anniversario, il gesto dei due militari che il 2 aprile 2016 durante un servizio d’istituto ponevano in essere un atto di salvataggio di un cittadino crotonese colto da malore alla guida del proprio mezzo.

Il sindaco Pugliese ha consegnato al figlio del compianto vice brigadiere Tommaso Gatto ed all’appuntato Massimo Musardo la pergamena che riportava il testo della delibera di Giunta con la quale l’amministrazione ha inteso evidenziare alla pubblica estimazione il gesto dei due finanzieri che, con il loro pronto intervento, hanno salvato la vita ad un cittadino crotonese.

Era appunto il 2 aprile 2016 quando il vice brigadiere della Guardia di Finanza Tommaso Gatto e l’appuntato della Guardia di Finanza Massimo Musardo, durante un servizio d’istituto soccorrevano un cittadino crotonese colto da malore alla guida del proprio mezzo.

I due finanzieri, resosi conto della problematica, intervenivano prontamente senza esitare introducendosi nell’autovettura e prestavano gli immediati soccorsi volti a garantire la liberazione delle vie respiratorie ed evitando il soffocamento della persona in difficoltà.

Provvedevano successivamente a contattare il servizio di emergenza 118 che trasportava il cittadino presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale S. Giovanni di Dio dove il medico di servizio che si occupò delle prime cure riferiva che l’intervento svolto dai due militari aveva di sicuro evitato conseguenze più gravi, salvandogli di fatto la vita in modo certo e inequivocabile

Presente il sig. Francesco Macchitella, l’uomo soccorso dai militari delle Fiamme Gialle che ha rinnovato il suo ringraziamento all’appuntato Massimo Musardo e al figlio del vice brigadiere Gatto per avergli salvato la vita al termine della cerimonia

Cerimonia alla quale con il sindaco Ugo Pugliese hanno partecipato il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Emilio Fiora, il procuratore della Repubblica Giuseppe Capoccia, il sostituto procuratore di Catanzaro Domenico Guarascio, il dott. Michele Ciociola Coordinatore dell’ufficio Gip presso il Tribunale di Crotone.

Hanno partecipato alla cerimonia Flavio Filoni sindaco di Galatone, città di origine del vice brigadiere Gatto e Antonio Casarano sindaco di Seclì, città di origine dell’appuntato Musardo.

Presenti le massime autorità cittadine: il prefetto Ferdinando Guida, il questore Massimo Gambino, il presidente del Tribunale di Crotone Maria Vittoria Marchianò.

“Crotone non dimentica. Quello odierno è un riconoscimento dovuto alla memoria del vice brigadiere Gatto e all’appuntato Musardo per aver salvato una vita ad un nostro concittadino ed allo stesso tempo l’occasione di sottolineare l’azione meritoria della Guardia di Finanza i cui uomini operano tra i cittadini e per i cittadini” ha detto il sindaco Ugo Pugliese

 

Il Colonnello Emilio Fiora