Mesoraca in Festival: al via la rassegna letteraria

Mesoraca in Festival: al via la rassegna letteraria

Mesoraca (KR) – La rassegna ‘Mesoraca in Festival. Spigolature nel borgo: pagine sparse, tra melodie e arte nasce da un’idea dei docenti Francesco Grano ed Eloisa Tesoriere, accolta con vivo interesse dal Sindaco, Annibale Parise, e dall’Amministrazione, volta a fondere, in un unico grande momento di cultura, diverse espressioni d’Arte, intesa in tutte le sue forme, valorizzando alcuni tra gli angoli più suggestivi del borgo crotonese. Protagonisti sei testi in cinque giorni dedicati a diversi aspetti dell’essere e del vivere, presentati nelle suggestive cornici del centro storico di Mesoraca,

La rassegna, inizierà giorno 12 settembre da via Roma con Gianluca Facente, autore di ‘Periferia Universo’, e Fabrizio De Masi, illustratore del testo, toccherà il piazzale del ‘Timpone’ (12 settembre), con la presentazione del testo ‘Una rosa per Teresina’ di Emilio Grimaldi (che vedrà la partecipazione di Marco Marchese, editore del testo, Alcide Lodari e Lina Rizzuti), villetta ‘San Nicola’ (13 settembre) con il romanzo ‘Maria di Magdala e Joshua di Nazareth [Il Vangelo secondo lei]’ di Paola Manuela Battaglia, il piazzale antistante la chiesa monumentale del ‘Ritiro’ (16 settembre) con Angela Bubba e il suo ‘Elsa’ e le poesie di Giulia Nero, autrice di versi inclusi nella raccolta ‘Luci Sparse’, e concludersi presso il piazzale antistante la chiesa della ‘SS. Annunziata’ il 17 settembre, con la presentazione del testo ‘Il Cold Case di Leonardo Vinci’ di Francesco Stumpo.

Modereranno gli incontri la dott.ssa Raffaella Elia, l’editore Gianni De Simone e i docenti del Liceo “R. L. Satriani” Teresa Anania, Francesco Grano ed Eloisa Tesoriere; esprimeranno la propria perizia artistica con realizzazioni pittoriche estemporanee Luigi Longo, Armando ed Emiliano Cistaro; arricchirà la partenza della rassegna la mostra d’arte sui luoghi del borgo a cura di Giuseppe Filice; allieteranno i diversi momenti le melodie strumentali e canore curate da Gessica Aiello, Luca Pio Ceraudo, Alex Cimino, Domenico Ierardi, Francesca Loria, Anastasia Marino, Antonello Mauro, Raffaele Rizza, Francesco Domenico Stumpo. Molti i luoghi d’interesse storico-artistico e ambientale su cui verranno posti i riflettori: dal ‘Gafio’, antica porta d’ingresso al borgo di Mesoraca, alla fontana de ‘I tre canali’, dal fiume Vergari ai mulini posti lungo il suo alveo; dai palazzi nobiliari delle famiglie Stranges-Longobucco e De Grazia al bastione di castello ‘Ruffo’; dalle chiese della SS. Annunziata, dell’Immacolata e del Ritiro al palazzetto della famiglia Vincelli.