M’illumino di meno all’Unical: ecco quanta CO2 è stata risparmiata all’ambiente

M’illumino di meno all’Unical: ecco quanta CO2 è stata risparmiata all’ambiente

Riceviamo e pubblichiamo – Cosenza (CS) – Venerdì 26 marzo l’Unical, in coordinamento con la Rete delle Università per lo Sviluppo sostenibile (RUS) e il Circolo Ricreativo dell’Università della Calabria (CRUC), ha aderito alla manifestazione nazionale “M‘illumino di meno”, dedicata quest’anno al “Salto di Specie”.

Le iniziative promosse nell’ambito della manifestazione, coordinate dai professori Raffaele Zinno (delegato del Rettore all’ambiente), Giuseppe Guido (delegato del Rettore allo Sport e Mobility Manager), Vittorio Ferraro (Energy Manager) e dal dottor Alessandro Sole (presidente del CRUC), hanno coinvolto numerose persone facenti parte della comunità accademica e non solo.


Il contest fotografico “Fotografa il tuo salto di specie”, al cui successo ha contribuito l’Associazione Culturale Fotografica “Ladri di Luce”, ha riscontrato una nutrita partecipazione. La giuria ha selezionato 12 fotografie ritenute maggiormente significative, per qualità e messaggio trasmesso, e le ha condivise con la Rete delle Università Sostenibili (RUS). I contributi delle Università che hanno aderito all’iniziativa lanciata dalla RUS per “m’illumino di meno” sono disponibili qui.

L’attività di sensibilizzazione sul tema della mobilità sostenibile è stata condotta tramite la diffusione di un’app mobile per dispositivi Android e iOS, sviluppata e rilasciata a titolo gratuito da SOMOS, spin-off dell’Università della Calabria. L’iniziativa ha riscontrato la partecipazione di circa 100 utenti, che hanno misurato il personale impatto sull’iniziativa in termini di calorie consumate e CO2 risparmiata (51 kg, lasciando a casa l’auto e spostandosi a piedi). È possibile visualizzare l’impronta ecologica dei partecipanti all’iniziativa cliccando qui.

Lo spegnimento delle illuminazioni sul ponte Pietro Bucci, avvenuto tra le 18 e le 19, ha consentito di risparmiare 15,7 kWh di energia elettrica e circa 7 kg di anidride carbonica.

La camminata ecologica ha visto la partecipazione di numerosi plogger (50 tra studenti e soci CRUC/dipendenti Unical), che per l’occasione hanno ripulito strade e parchi del comune di Rende differenziando i rifiuti raccolti e conferendoli all’isola ecologica.

Università della Calabria