Mimmo Ruggiero, un amico leale che ha lottato contro l’emarginazione del quartiere Lampanaro

Mimmo Ruggiero, un amico leale che ha lottato contro l’emarginazione del quartiere Lampanaro

Crotone – Da lì, nel quartiere Lampanaro, passa tanta umanità per entrare a Crotone, e poi altra gente per fare ritorno nella loro quotidianità. Altri invece in quel quartiere di periferia, dove Rino Gaetano saluta chi vi entra, lì ci vive, coltiva i suoi sogni, cerca di mettere insieme i numeri per portare il pane caldo sulla tavola.

E proprio a Lampanaro ci sono persone, come Domenico Ruggiero, per tutti Mimmo,  che hanno speso le loro esistenze per rendere più vivibile il quartiere, tramite una partita di calcetto, un lampadina riparata, le esigenze degli abitanti ascoltate, cercando di trovare la situazione più prossima.

Mimmo Ruggiero ha dato tanto per il suo quartiere, ma anche per altri rioni, come il Carmine, Fondo Gesù, e infine Lampanaro, a cui ha voluto dare  un pò di luce tramite l’immagine di Rino Gaetano, per omaggiare la storia della città, e dare un segnale di speranza ai residenti. Proprio lì, a Lampanaro, le luci del campetto fanno da cornice nelle sere d’estate, dove tra una partita e una bibita fresca, va avanti la vita con il sorriso più bello.

Mimmo è stato chiamato dal cielo l’11 febbraio 2021, lasciando l’eredità più bella, ovvero le sue figlie, e la moglie Filomena Romanini. Questa sera, 14 maggio 2021, lì sotto il grande Rino Gaetano di Lampanaro, i suoi amici lo hanno voluto ricordare nel suo ultimo gesto, l’installazione della figura del cantautore, insieme a coloro che lo hanno aiutato per dare un’immagine diversa al quartiere, ovvero lo speaker del Crotone Calcio Giovanni Monte, il maestro orafo Michele Affidato, Antonio Arcuri e l’Agenzia Contatto. L’ultimo desiderio di Mimmo era un’illuminazione sotto la gigantografia di Rino.

«Una persona altruista –  ci ha detto il fratello Adrianoe da quando è venuto ad abitare al quartiere Lampanaro ha lottato contro l’emarginazione di questo quartiere. A sua moglie e alle figlie sono vicino, come sono vicini anche gli altri componenti della nostra famiglia. Mimmo è uno sportivo, attraverso lo sport cercava di amalgamare più gente possibile per evitare brutte strade».

Nella serata i familiari, gli amici di Mimmo e i residenti di Lampanaro hanno cantato insieme a Marco Angotti del gruppo The Yellows due canzoni simboli del tifo rossoblù, di Rino Gaetano e la seconda di Riccardo Cocciante, di cui il cantautore crotonese ne ha fatto una cover.

Ma il cielo è sempre più blu, esiste solo il Crotone
Danilo Ruberto