Navigator continua la mobilitazione anche in Calabria

Navigator continua la mobilitazione anche in Calabria

Considerato il perdurante silenzio del Ministero del Lavoro sulla vertenza Navigator e il mancato avvio del tavolo di confronto annunciato dal Ministro Orlando il 29 marzo u.s., ed in preparazione della manifestazione nazionale programmata per il 20 aprile a Roma, sono state intraprese una serie di iniziative a livello territoriale, è quanto si legge in una nota a firma di Antonio Cimino, Segretario Generale Nidil Cgil Area Vasta Cz-Kr-Vv.

Proclamazione dello stato di agitazione di tutti i Navigator, con astensione dalle attività lavorative, a partire da lunedì 11 aprile.
Svolgimento nella giornata di, oggi, mercoledì 13 aprile 2022 ore 15:00 di presidi UNITARI NIDIL CGIL, FELSA CISL, UILTEMP, presso le Prefetture territoriali, al fine di sensibilizzare il Governo sulla individuazione di una soluzione immediata alla vertenza. Al presidio saranno presenti le Segreterie regionali di categoria.

In contemporanea si terrà a Roma un Presidio presso la sede del Ministero del Lavoro sita in via Fornovo, con la partecipazione delle categorie nazionali Nidil- Cgil Felsa- Cisl e Uil Temp.

Sono circa 160 i Navigator impegnati in Calabria, nei Centri per l’impiego, che, ad oggi, non vedranno rinnovati i loro contratti, con le immaginabili ripercussioni ed impoverimento di ordine lavorativo e sociale.