“No al Green Pass”: raccolte le firme anche a Crotone

“No al Green Pass”: raccolte le firme anche a Crotone

Crotone – Anche nella nostra città sono state raccolte le firme contro l’obbligo del Green Pass in molti luoghi pubblici al chiuso. Il movimento di raccolta firme si è propagato sui social, con le pagine facebook dell’organizzazione, e per la città di Crotone vi ha aderito il giovane Andrea Trusciglio che, da solo, ha organizzato una raccolta firme in maniera semplice, andata oltre ogni aspettativa, all’ingresso di Piazza della Resistenza, sul corso principale della città. In Calabria banchetti anche a Lamezia Terme, Cosenza e Reggio Calabria.

«Dieci persone vengono a firmare, otto sono dei comuni limitrofi,  due i crotonesi.  Vedo una sofferenza martoriata già negli anni in questa città, sono deluso ma non demordo, sono qui, non sono sfiduciato, andrò  avanti – ha detto Andrea Trusciglio e siamo qui per raccogliere queste firme contro il Green Pass, il quale è uno strumento che limita ogni tipo di libertà». 

Si pensa, inoltre, di istituire altri banchetti per le raccolte firme, forse sul lungomare cittadino: «Lo Stato con questo comportamento si è tolto due responsabilità, uno che lo ha reso obbligatorio ma lo ha fatto velatamente, in seconda istanza le responsabilità sono tue, è un lavarsi le mani da parte del Governo. Forse siamo verso una nuova chiusura ad ottobre, non lo so. Se succede è la fine della democrazia».

Vi sarebbero continue contraddizioni, secondo Trusciglio. «Il Green Pass vale per molti luoghi al chiuso, ma non i supermercati. Sono immuni dal contagio?»